Home Televisione Gerry Scotti, a un passo dalla terapia intensiva: triste racconto con lieto...

Gerry Scotti, a un passo dalla terapia intensiva: triste racconto con lieto fine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:36
CONDIVIDI

Il conduttore tv Gerry Scotti finalmente rompe il silenzio sui giorni passati in ospedale e racconta il suo dramma. Ecco cosa ha detto.

gerry scotti
Gerry Scotti in lacrime

Durante un’intervista Gerry Scotti ha finalmente raccontato la sua esperienza passata nei giorni scorsi in ospedale, dopo aver contratto il covid-19. Scotti infatti aveva dato pubblicamente sui social la notizia della sua positività alla malattia, dopo di che per qualche giorno non si erano avute più notizie su di lui. Recentemente invece si era appresa addirittura la news che si trovasse in terapia intensiva, poi smentita dall’ufficio stampa dell’uomo.

LEGGI ANCHE —>Gerry Scotti, la prima foto dopo il ricovero: la commozione è enorme

Gerry Scotti, un momento molto difficile

Non sono stati giorni per nulla facili per il presentatore televisivo Gerry Scotti, che ha attraversato un periodo di oltre 10 giorni in ospedale, a causa del coronavirus. Delle sue condizioni di salute peggiorate si era appreso la notizia sul web e addirittura si era parlato del suo ricovero in terapia intensiva, che è stato poi smentito. Durante un’intervista a Deejay Chiama Italia, come riportato da Tgcom24, ha finalmente voluto raccontare a Nicola Savino e Linus l’esperienza in ospedale. Il periodo intero del ricovero è durato 13 giorni, in cui ha potuto constatare davvero la realtà delle strutture sanitarie in questo momento di pandemia globale. Gerry si è trovato nel bel mezzo di una emergenza, con gli aumenti costanti ricoveri per coronavirus, e ha visto con i suoi occhi una realtà davvero spaventosa.

LEGGI ANCHE —>Teo Mammuccari “attacca” Gerry Scotti: “Io non lo farei mai”

Durante la chiacchiera fatta in radio l’uomo ha raccontato che non è stata assolutamente una passeggiata ciò che ha vissuto e di aver passato ben 36 ore in un reparto che ha definito l’anticamera della terapia intensiva. A quanto pare Gerry si è dovuto sottoporre a terapia con cortisone e ha anche dovuto utilizzare il ventilatore cipap per respirare meglio. Di fatto poi attraverso le porte a vetro della sua stanza riusciva a vedere tutto ciò che stava accadendo al di fuori, con medici sempre attivi irriconoscibili poiché completamente bardati con tute speciali anti-contagio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gerry Scotti (@gerryscotti)

L’uomo è stato ricoverato nel centro covid dell’Humanitas, che a quanto pare è stato messo proprio in piedi circa due mesetti fa per prepararsi alla nuova ondata di contagi. Sembra che da questa esperienza l’uomo sia uscito con circa una decina di chili in meno e soprattutto tanta voglia di fare e grande positività per il suo futuro. Scotti ha ammesso che spera di riuscire a ritornare al lavoro almeno per la finale di Tu Sì Que Vales.