Home Musica Elodie si confessa: “Ecco che cosa rimpiango di più”

Elodie si confessa: “Ecco che cosa rimpiango di più”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45
CONDIVIDI

Elodie è tornata a parlare del suo passato, facendo una confessione che ha colpito tutti i suoi fan. Ma che cosa ha detto?

elodie

Elodie è senza alcun dubbio una delle voci più belle e interessanti del panorama musicale italiano. La cantante è stata una grande protagonista anche dell’estate che si è appena conclusa. L’artista ha sempre fatto parlar molto di sé per svariate questioni, tra cui anche il suo rapporto con Marracash. Questa volta però ad attirare l’attenzione sono state alcune sue parole, riguardanti il suo passato. Ma che cosa ha detto? Le sue parole non sono certo passate inosservate.

LEGGI ANCHE -> Elodie furiosa: la cantante sbotta sui social, mai vista così

Elodie non dimentica il suo passato: cosa ha detto?

elodie

Per lei d’altronde la vita non è mai stata troppo semplice. Elodie è cresciuta nel quartiere Quartaccio, in quel di Roma. In casa non c’era acqua calda e per di più lei aveva la responsabilità di badare alla sorella di soli pochi anni più piccola. Ed è forse per tutto questo che a 19 anni ha deciso di scappare di casa. L’artista ne ha comunque parlato in un’intervista a ‘Il Corriere della Sera’. E le sue dichiarazioni sono davvero un tuffo in un passato turbolento: “A 12 anni mi facevo le canne tutto il giorno. A 15 anni bevevo anche, uscivo e tornavo alle 7 del mattino. Tutto il quartiere aveva volti parecchio coloriti. Posso dire che, osservandoli, è come se avessi studiato. Mi hanno dato la possibilità di vedere le vita con serenità. Tutte le cose si risolvono e anche quando soffri è una fortuna, perché stai vivendo“.

LEGGI ANCHE -> Elodie “cambia lavoro”? Un nuovo inizio per la cantante

Ma la romana ha qualche rimpianto? Elodie ne parla senza troppi giri di parole, ammettendo che c’è un qualcosa che la fa ancora riflettere e pensare: “Tutto quel contesto rischia di inghiottirti. Non studiamo e a nessuno gliene frega niente. Io ho la terza media e per dirlo ci ho messo anni, perché mi vergognavo come una ladra. Rimpiango moltissimo il fatto di essere ignorante. Mi fa sentire a disagio, anche perché sono stata vigliacca: ho fatto il liceo fino al quinto anno, senza mai essere bocciata. Arrivata a maggio, mi sono ritirata. Non mi sentivo all’altezza di fare l’esame. Avevo solo paura del fallimento“. Insomma, davvero una grande sincerità. La sua vita negli ultimi tre anni è cambiata, ma il passato non si dimentica.