Home Televisione Fabio Caressa marito Benedetta Parodi, il rischio è davvero serio

Fabio Caressa marito Benedetta Parodi, il rischio è davvero serio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:26
CONDIVIDI

Fabio Caressa, il marito di Benedetta Parodi, sembra davvero correre un grosso rischio. Ma di che cosa si tratta? Ecco i dettagli.

Fabio Caressa

Quella formata da Fabio Caressa e Benedetta Parodi è senza alcun dubbio una delle coppie più longeve e note del mondo della televisione. La donna in queste settimane è impegnata con ‘Bake Off‘, programma in onda su Real Time. L’uomo invece, un po’ come tutti i tifosi, è in attesa che questo fine settimana riparta il campionato di Serie A. Il giornalista, volto noto e telecronista di Sky’, sarebbe però a rischio. Qual è il motivo?

LEGGI ANCHE -> Fabio Caressa marito Benedetta Parodi: il segreto del loro rapporto

Fabio Caressa marito Benedetta Parodi, per lui c’è un grosso rischio: ma di che cosa si tratta?

Fabio Caressa e Benedetta Parodi

Tutto è legato al fatto che alla tv satellitare in questo momento tutti sono tutti con il fiato sospeso. Il bando sui diritti del prossimo triennio calcistico (2021-2024) sarà un vero e proprio spartiacque sul futuro. Nel caso in cui si dovesse restare a bocca asciutta o comunque la soluzione non sarebbero quella che tutti all’interno di quegli studi si augurano, lo scossone potrebbero davvero essere di quelli pesanti. Quali potrebbero essere le conseguenze?

LEGGI ANCHE -> Figli Fabio Caressa chi sono? Retroscena sul loro rapporto dopo lo scherzo

Il rischio è quello di un piano triennale di riassestamento che potrebbe pensare a un massimo di 800 esuberi, in gran parte compresi nella squadra di Sky Sport. Una situazione davvero molto delicata. Comunque non si dovrebbero prendere decisioni così importanti e delicate fino a che non ci sarà chiarezza sul bando. Ciò che è certo è che la piattaforma di Murdoch non pare intenzionata a fare follie. E con colossi come Netflix e Amazon che potrebbero entrare in corsa, con l’idea delle partite vendute singolarmente, è difficile non pensare un po’ negativo.