Home News Fedez, furioso, difende la Ferragni dai media: “Siete la cloaca del giornalismo”

Fedez, furioso, difende la Ferragni dai media: “Siete la cloaca del giornalismo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:40
CONDIVIDI

Fedez si sfoga sulla polemica che ha colpito Chiara Ferragni nelle ultime ore: il rapper tuona su Instagram contro i giornalisti.

Fedez Ferragni
Fedez difende la Ferragni

Fedez parla della polemica che ha coinvolto Chiara Ferragni nella ultime ore a causa di uno shooting fotografico nel Museo degli Uffizi. Alcuni giornali hanno scatenato il putiferio pubblicando degli articoli in cui criticano aspramente l’accostamento della figura dell’influencer a quello della Galleria di Firenze.

A scatenare una valanga di commenti è stato, soprattutto, il post condiviso dalla pagina ufficiale del museo a causa di un commento in cui si accosta la bellezza e la moderna fama di Chiara a quella della protagonista della Venere di Botticelli, la nobildonna Simonetta Vespucci.

A difendere la moglie dai titoli di giornale che protestano contro l’accostamento della Ferragni al quadro e in generale agli Uffizi, dandole la colpa, ci ha pensato Fedez.

LEGGI ANCHE -> Fedez e Chiara Ferragni rivelano il restroscena doloroso: “Leo è stato operato”

Fedez difende la Ferragni dagli attacchi: “Forse avete bisogno voi di lei!”

Fedez Ferragni
Fedez e Chiara Ferragni

Il marito di Chiara non si fa mai da parte quando si tratta di commentare qualche polemica, per lo più, inutile. Il rapper ha pubblicato un Tweet dove scrive: “Video musicale (bellissimo tra l’altro) di Mahmood girato all’interno del museo Egizio:OK Chiara Ferragni agli Uffizi: SCANDALO Ma allora dite semplicemente che vi sta sui coglioni a prescindere e pace fatta“.

Ma non finisce qui, ha deciso di approfondire la questione anche nelle storie di Instagram, dove si è scagliato contro alcuni giornalisti. Fedez si è detto sconcertato dal bisogno di alzare polveroni su queste questioni, in un momento storico come quello che stiamo vivendo. Detto questo, si è mostrato furioso per alcuni articoli, il cui titolo insinua che la Ferragni avrebbe usato la Galleria degli Uffizi, e in particolare il quadro del Botticelli, per i suoi “tormentoni social”.

Nell’articolo, poi, si fa riferimento al fatto che la critica si riferisca in primis al Museo che ha usato l’immagine di Chiara per fare marketing sui social, paragonandola alla Venere. Tittavia, come afferma Fedez irritato, il giornale ha sentito la necessità di inserire il nome della Ferragni nel titolo, tanto per creare scalpore ed aizzare una bufera di critiche contro di lei, oltre che per vendere qualche copia in più: “Allora non è la Ferragni ad avere bisogno degli Uffizi o viceversa, siete voi ad avere bisogno di lei!

LEGGI ANCHE -> Fedez, l’errore su Instagram gli costa caro: foto virale

Il rapper ha poi citato numerosi cantanti, tra cui Beyonce, JayZ e Mahmood che hanno girato i loro video musicali nei musei più famosi del mondo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ieri ed oggi … I canoni estetici cambiano nel corso dei secoli. L’ideale femminile della donna con i capelli biondi e la pelle diafana è un tipico ideale in voga nel Rinascimento. Magistralmente espresso alla fine del ‘400 da #SandroBotticelli nella Nascita di #Venere attraverso il volto probabilmente identificato con quello della bellissima Simonetta Vespucci, sua contemporanea. Una nobildonna di origine genovese, amata da Giuliano de’Medici, fratello minore di Lorenzo il Magnifico e idolatrata da Sandro Botticelli, tanto da diventarne sua Musa ispiratrice. Ai giorni nostri l’italiana Chiara Ferragni, nata a Cremona, incarna un mito per milioni di followers -una sorta di divinità contemporanea nell’era dei social – Il mito di Chiara Ferragni, diviso fra feroci detrattori e impavidi sostenitori, è un fenomeno sociologico che raccoglie milioni di seguaci in tutto il mondo, fotografando un’istantanea del nostro tempo. 🌍ENG: Beauty standards change in the course of time. The female ideal of a blonde- haired woman with diaphanous skin is a very common beauty model in the Renaissance. Masterfully expressed by the Florentine Sandro Botticelli in The birth of Venus maybe portraying the face of one of his contemporary, Simonetta Vespucci. A beautiful noble woman, of Genoese origin, beloved by Giuliano de’ Medici, the younger brother of Lorenzo the Magnificent ; she was so worshiped by Sandro Botticelli that she became his muse. Nowadays, Chiara Ferragni, born in Cremona, embodies a role model for millions of followers – a sort of contemporary divinity in the era of social media – The myth and the story of Chiara Ferragni, argued by harsh critics and supported by faithful fans, is a real sociological phenomenon that involves millions of supporter worldwide and it can undoubtedly be considered a snap-shot of our time.

Un post condiviso da Gallerie degli Uffizi (@uffizigalleries) in data:

Chiara Ferragni, come ha specificato Fedez, si trovava agli Uffizi per uno shooting in collaborazione con Vogue Hong Kong, per un progetto che ancora non è stato rivelato: “Almeno aspettate di sapere di cosa si tratta, poi potete criticare” ha spiegato il rapper su Instagram.