Home Personaggi Luca Iacomoni ex fidanzato Serena Grandi: dall’amore alla denuncia

Luca Iacomoni ex fidanzato Serena Grandi: dall’amore alla denuncia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:05
CONDIVIDI

Luca Iacomoni è l’ex fidanzato di Serena Grandi, ma che cosa sappiamo dell’uomo a fianco della famosissima attrice? Dall’amore alla denuncia

Serena Grandi
Serena Grandi

luca Iacomoni è l’ex fidanzato di Serena Grandi che, come sappiamo, dopo la morte del suo ex marito Beppe Ercoli, a 58 anni, ossia quattro anni fa dal momento che oggi la sua età è di 62 anni, aveva deciso di risposarsi con un’altra persona che lei reputava davvero speciale e soprattutto lontana dal mondo dello spettacolo.

Ecco che cosa sappiamo di lui dal momento che in moltissimi se lo stanno chiedendo: dopo tanto dolore causato dalla morte del suo ex marito e la fine di un’altra relazione, ecco che finalmente la Grandi aveva ritrovato accanto a lui il sorriso, ma qualcosa poi è andato storto.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pierluigi Diaco addio: non lo rivedremo più, il web ha deciso

Luca Iacomoni ex fidanzato Serena Grandi chi è? Età, lavoro, matrimonio

Serena Grandi
Serena Grandi

Non sappiamo molto di Luca Iacomoni, l’ex fidanzato di Serena Grandi, se non che anche lui, come lei, ha avuto un figlio da una sua precedente relazione, che ha proprio oggi 30 anni come il suo Edoardo

Anche nella vita di quest’uomo, però, purtroppo, la sofferenza ha bussato alla porta dal momento che ha perso sua moglie in un incidente circa dieci anni fa e anche lui, come lei del resto, pensava di non poter più ritrovare l’amore e, invece, a quanto sembra, non pare proprio essere così.

Tre anni dopo circa l’annuncio, come riportato da Il Messaggero, poi è arrivata la rottura ed il messaggio su Instagram con un post davvero drammatico.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Oggi ho deciso di tralasciare la mia educazione e il mio estremo senso di privacy, perché sento la necessità di dover mostrarvi questo screenshot, uno dei tanti purtroppo. Da quando ho concluso la mia storia con quest’uomo, (poiché la sua vicinanza non ha fatto altro che ledere alla mia vita), questo è stato il risultato insieme ad altre cose cose squallide e prive di ogni ritegno. Pensare che ogni sera mi vedo costretta a dover spegnere il telefono poiché è un continuo di chiamate mirate probabilmente a farmi impazzire e a violare la mia intimità e quello delle mie mura. Io ho i miei affetti lontani, mio figlio a Milano, e trovo una violenza il dovermi privare di un mezzo che è adibito alla comunicazione, non all’ossessionare qualcuno poiché qualcuno non si rassegna. Tralasciando Il fatto che questo “uomo” più di una volta ha cercato di entrare in casa mia, e quando mi sono rivolta alle forze dell’ordine mi è stato detto qualcosa che assomigliava a “ingaggi qualcuno per difenderla” ma in tono rivolto ad affidarmi alla malavita per tutelarmi, e la cosa la trovo di una tristezza infinita. Ma il tempo è galantuomo. Tralasciando che il fatto che la stessa persona, aveva clonato i miei dati icloud per rilevare la mia posizione e purtroppo per rubare dei miei contatti. So che purtroppo nel mondo ci sono cose molto peggiori, e che la legge interviene sempre quando e troppo tardi…ma cosa dobbiamo restare danneggiate o matte per avere un minimo di tutela si queste violenze di genere? Io perché ho sangue freddo, e sono una donna forte, ma ci sono donne che al mio posto veramente si demoliscono e questo perché? Io non ci sto più, e sono a chiedere a voi un consiglio, un suggerimento è vi chiedo supporto nel lottare verso chi un NO e un FINE non lo vuole capire. Chiedo aiuto a voi, non voglio più vivere nella paura che le mie parole non vengano ascoltate, e che le mie mura vengano violate…io sono nata libera è la mia libertà non la potrà arginare nessuno, se non quel qualcuno che dall’alto ci osserva. #stopallaviolenzasulledonne #violenzapsicologica #violenzadigenere

Un post condiviso da Serena Grandi 💋💋💋💋💋 (@serena.grandi) in data:

TI POTREBBE INTERESSARE: Pierluigi Diaco zittisce tutti: al conduttore basta una sola mossa

Insomma, Serena Grandi, che quest’oggi sarà presente nel salotto dei sentimenti di Pierluigi Diaco, avrà modo di spiegare come le farfalle dell’amore, delle prime volte, si possano provare anche a 58 anni facendo capire che, comunque, i sentimenti, quelli veri, non hanno età e scavalcano il tempo, l’età anagrafica della carta d’identità e le generazioni. 

Certo, questa vicenda è davvero difficile da accettare ma il messaggio che possiamo trarre è importante. Come si suol dire, non è mai troppo tardi per innamorarsi.