Home Televisione Micky Ward, il campione che ispirò il film The Fighter

Micky Ward, il campione che ispirò il film The Fighter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:34
CONDIVIDI

Una carriera sportiva incredibile quella di Micky Ward, ex pugile rimasto nella storia per il suo incredibile talento, che ha ispirato il film The Fighter.

The Fighter
The Fighter

Micky Ward è stato un grande ex pugile, della categoria peso super leggero, la cui storia è stata ripresa nel film The Fighter del 2010 in onda questa sera su Iris alle ore 21.00.

Già nel 1985, prima che diventasse un vero e proprio professionista, divenne campione del New England Golden Gloves per ben tre volte, ma in seguito dopo aver perso quattro incontri uno dopo l’altro, nel 1991 decise di allontanarsi dal mondo della boxe.

Fu solo grazie al fratello Dicky Eklund, a sua volta ex pugile di grossa fama, decise di ritornare sul ring e ottenne in seguito tutto il successo che meritava.

LEGGI ANCHE —>Lutto nel mondo dello sport: è morto un campione olimpico

Quando tornò di nuovo a combattere vinse moltissimi incontri e nel 1996 ottenne il titolo intercontinentale WBU super leggeri, combattendo contro lo sfidante Louis Veader.

Nel 1997 provò a combattere per ottenere il titolo mondiale di IBF combattendo contro Vince Philips, ma purtroppo non riuscì a farcela e addirittura l’incontro venne sospeso per le ferite riportate da Ward.

Micky Ward, la trilogia di incontri contro Arturo Gatti

The Fighter
The Fighter

Sicuramente il maggiore successo Michy Ward lo ottenne per la trilogia di combattimenti che ebbe contro il famoso pugile Arturo Gatti.

Il primo incontro si tenne nel 2002 e restò nella letteralmente nella storia di questo sport, come anche gli altri due successivi, per essere stato un combattimento molto duro che terminò con entrambi i protagonisti finiti al pronto soccorso per le varie ferite riportate.

Questo incontro finì per essere votato come Combattimento dell’anno dalla Ring Magazine, una rivista importante per questo settore sportivo.

LEGGI ANCHE —>Chi è Veronica Yoko Plebani? Dalla malattia alle Paraolimpiadi, la vita della campionessa

I combattimenti successivi invece purtroppo videro Ward sconfitto, battendosi però sempre fino all’ultimo con grande forza e grinta, tanto che il suo avversario ne continuò a lodare tale caratteristica.

Nel 2003, prima dell’ultimo combattimento con Gatti, Ward decise di ritirarsi completamente dal mondo del pugilato ma rimase per sempre un’icona della boxe.