Home Televisione Georgette Polizzi, arriva la denuncia: la malattia l’ha cambiata per sempre

Georgette Polizzi, arriva la denuncia: la malattia l’ha cambiata per sempre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:58
CONDIVIDI

Georgette Polizzi si è lasciata andare a una lunga denuncia sociale sul suo profilo Instagram, le sue parole hanno colpito molto i suoi follower: ecco cosa è successo.

Georgette Polizzi, arriva la denuncia: il duro sfogo sui social

Georgette Polizzi è un volto molto noto del piccolo schermo, diversi anni fa prese parte a Temptation Island con il suo fidanzato Davide Tresse. Sull’isola della tentazione strinse un grande feeling con Claudio D’Angelo. Dopo un momento di crisi tra Georgette e Daide è poi tornato il sereno, tanto che i due sono convolati a nozze. Per quanto riguarda Claudio, dopo l’esperienza da tentatore è diventato poi tronista di Uomini e Donne.

Georgette Polizzi arriva la denuncia: periodo difficile

Georgette Polizzi, arriva la denuncia: il duro sfogo sui social

La vita di Georgette Polizzi non è stata tuttavia rosa e fiori, se ha potuto sempre contare sull’amore e il sostegno di Davide Tresse, dal punto di vista della salute ha dovuto fare i conti con una malattia: due anni fa ha infatti scoperto di avere la sclerosi multipla.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Georgette Polizzi sclerosi multipla, come sta?

Georgette nel corso di un’intervista con Gabriele Parpiglia a Seconda Vita ha rivelato di non potere avere figli“La malattia mi ha tolto anche questa gioia”, svelando l’intenzione di ricorrere alla fecondazione assistita.

Georgette Polizza, dopo periodi molto difficili, ha ripreso a vivere una vita normale, tuttavia, stanca di ricevere sempre i soliti commenti, ha deciso di fare una denuncia sociale di quanto le accade su Instagram: “Spesso però, chi si nasconde dietro ad un messaggio si dimentica che dall’altra parte c’è una persona normale.”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Matrimonio Georgette Polizzi e Davide Tresse, ricorreremo alla fecondazione”

L’influencer e stilista, infatti, ha svelato di ricevere spesso messaggi nei quali le viene chiesto quando ha intenzione di fare un figlio o il motivo per il quale, se proprio non può averne di propri, non intraprende con suo marito la strada dell’adozione.

Domande indiscrete, che non andrebbero mai fate come sottolinea anche la Polizzi: “Ogni volta vi rispondo per educazione che per me è un discorso difficile!”L’influencer ha poi spiegato: “Soffro di una malattia neurodegenerativa e l’adozione è impossibile.”

View this post on Instagram

DENUNCIA SOCIALE!! Posto questa foto oggi per protesta! Perché io sono sempre quella dei messaggi forti e che restano impressi. Pubblicando la maggior parte della mia vita sui social, sono abituata a ricevere offese, complimenti, consigli non richiesti e opinioni imposte. Spesso però, chi si nasconde dietro ad un messaggio si dimentica che dall’altra parte c’è una persona normale, con i suoi problemi, i suoi pensieri, le sue scelte, il suo carattere e la sua salute. Quasi ogni giorno ricevo messaggi come “sei incinta?”, “Perché non fai un figlio?”, “a quando un bambino?”, “non è ora di avere un figlio?!”, “perché non adottate?!”. Io dico BASTA. Basta con queste domande scomode, che spesso infieriscono con una situazione già delicata di per sé!! Basta con le solite insinuazioni, con i pareri non richiesti e con domande sfacciate, a volte non so con che coraggio riusciate a farle! Ogni volta vi rispondo per educazione che per me è un discorso difficile e voi ve ne uscite con un “adottalo no!”, come se fosse un “perché la pasta non la fai al pomodoro invece che al pesto?!”. Soffro di una malattia neurodegenerativa e l’adozione è impossibile. Oggi parlo a nome di tante donne stanche di questa superficialità, dal canto mio ho anche scritto un libro raccontando questa parentesi dolorosa. Leggetelo e capirete tutto, si chiama I Lividi Non Hanno Colore. #stopasking

A post shared by GEOᖇGETTE ᑭOᒪIᘔᘔI ® (@georgettepol) on

“Oggi parlo a nome di tante donne stanche di questa superficialità” ha continuato poi, ricevendo il sostegno di molte donne.