Home News Nina Moric difende suo figlio da Luigi Mario Favoloso: “Non toccarmelo”

Nina Moric difende suo figlio da Luigi Mario Favoloso: “Non toccarmelo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:47

Nina Moric difende suo figlio fino in fondo: a chi sono rivolte le sue pesantissime accuse? Ecco il post su Instagram che denuncia tutto.

Nina Moric è tornata con Fabrizio Corona

Non è un periodo facile per Nina Moric che vuole cercare di difendere suo figlio Carlos, nato dal suo grande amore con Fabrizio Corona, dall’ex fidanzato Luigi Mario Favoloso il cui rapporto non sembra propriamente, per usare un eufemismo, essere finito nel migliore dei modi.

Le accuse da parte della showgirl sono davvero gravissime e lo ha fatto attraverso una storia che è stata pubblicata su Instagram in cui la donna accusa il fidanzato di non scappare e che, soprattutto, suo figlio testimonierà riguardo a quello che gli ha fatto quando aveva soltanto dodici anni.

TI POTREBBE INTERESSARE: Nina Moric attacca Temptation Island: Mediaset non la prende bene

Nina Moric difende suo figlio: “Non toccarlo”

Carlos Maria figlio Nina Moric, lacrime in diretta: "Preferisco morire"

Al momento non è chiaro di che cosa si tratti ma una cosa è certa: le accuse sono davvero gravissime e, soprattutto, sembra che c’entrino alcune presunte perversioni dell’attuale fidanzato di Elena Morali nei suoi confronti anche se non è ancora chiaro di che cosa si tratti.

TI POTREBBE INTERESSARE: Nina Moric è fidanzata, ma lui non è Fabrizio Corona: è mistero

La sensazione che hanno dato queste parole sono davvero drammatiche e terribili: sembra infatti che per quello che ha fatto, che non è ancora molto chiaro, a Zanzibar ci sia la pena di morte, stando chiaramente alle parole di Nina Moric.

La risposta di Luigi Favoloso non si è fatta attendere e, soprattutto, ha risposto dicendo che ha dovuto bloccarla tempo fa, strattonarla ma allo stesso tempo non le ha mai dato uno schiaffo e che, allo stesso tempo, vuole autodistruggersi essendo, stando alle sue parole, una persona autolesionista.

Insomma, staremo a vedere come proseguirà questa vicenda che, ogni giorno che passa, si tinge di un colore sempre più drammatico.