Home Personaggi Figli Ezio Bosso, aveva degli eredi? Ecco dove è finito il suo...

Figli Ezio Bosso, aveva degli eredi? Ecco dove è finito il suo talento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:53
CONDIVIDI

Ezio Bosso aveva figli oppure no? Scopriamo se il famoso direttore d’orchestra e compositore scomparso aveva degli eredi: il suo talento proseguirà?

ezio bosso figli
Ezio Bosso aveva figli?

Ezio Bosso ha avuto dei figli oppure no? Il famosissimo direttore d’orchestra che purtroppo è morto oggi, e che è stato ricordato in un commovente addio a Vieni Da Me da Caterina Balivo, in molti si chiedono se avesse dei figli oppure no.

La risposta è no, anche se ha avuto una relazione con una donna che si chiama Anna Maria e sulla quale, però, non sappiamo moltissimo. I due, però, non hanno avuto nessun “erede” ed allora tutti i suoi amatissimi fan si chiedono dove andrà a finire tutto questo suo talento che non verrà “trasmesso”, per così dire, a nessun altro.

La verità, però, è un’altra dal momento che l’uomo ha, per così dire, già creato un suo erede, una persona (o meglio, tantissime “persone”) in grado di portare avanti il suo pensiero e tutto ciò che lui ha avuto modo di comunicare in questi anni.

TI POTREBBE INTERESSARE: Malattia Ezio Bosso, di cosa è morto? L’intervento e le ipotesi

Figli Ezio Bosso, aveva eredi? La verità

ezio bosso malattia
Ezio Bosso

L’erede di Ezio Bosso, che quest’oggi è venuto a mancare a causa di una bruttissima malattia neurodegenerativa che purtroppo lo ha stroncato all’età di soli 48 anni, è la sua musica. Anche se non ha mai avuto figli.

TI POTREBBE INTERESSARE: Anna Maria, ex fidanzata Ezio Bosso: chi è? Ancora oggi la sua famiglia

L’uomo, infatti, ha sempre confessato che, anche se il suo corpo è sale in cielo, rimarrà sempre la sua amata musica, tutto quello che lui ha avuto modo di esprimere e che, soprattutto negli ultimi anni, non è mai stato in grado di comunicare dal momento che, purtroppo, gli mancavano tutti gli strumenti fisici per farlo.

La musica, le note, però, sono qualcosa che necessariamente va oltre tutto questo. Insomma, se anche lui se ne è andato la musica non lo farà mai.