Home Personaggi Edoardo Pesce è Alberto Sordi, carriera del vincitore del David di Donatello

Edoardo Pesce è Alberto Sordi, carriera del vincitore del David di Donatello

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:14

L’attore Edoardo Pesce ha avuto l’opportunità di interpretare l’immenso Alberto Sordi, un ruolo a cui si è accostato con umiltà e grande emozione.

Edoardo Pesce
Edoardo Pesce

Questa sera su Rai1 vedremo l’interpretazione dell’attore Edoardo Pesce del grande e indimenticabile Sordi, nel film “Permette? Alberto Sordi” in onda alle 21:20.

Pesce ha avuto la straordinaria occasione di venire scelto per interpretare uno dei più grandi attori mai esistiti che fanno parte del nostro cinema italiano.

La storia tratta in particolare i primi vent’anni della carriera di Sordi dal 1937 al 1957, andando dall’espulsione dall’Accademia di recitazione a Milano, agli anni in cui è diventato doppiatore di Oliver Hardy, alla partecipazione a varietà, fino alla popolarità raggiunta con il personaggio di Nando Moriconi.

LEGGI ANCHE —> Permette? Alberto Sordi, trailer e trama del film con Edoardo Pesce su Rai Uno

Lo stesso Pesce ha raccontato che quando è stato scritturato per il film, non pensava di poter essere preso per il ruolo di protagonista poiché aveva sempre interpretato personaggi forti e cattivi.

Il suo approccio al ruolo di Sordi è stato come lui stesso ha definito molto istintivo e sentimentale e non si è voluto lanciare in un approfondito studio del personaggio, poiché voleva che uscisse fuori una via di mezzo tra se stesso e l’attore.

Edoardo Pesce, la carriera dell’interprete di Sordi

Edoardo Pesce
Edoardo Pesce

Edoardo Pesce nasce nel 1979 e fin da ragazzo coltiva la sua passione per il mondo attoriale, frequentando anche una scuola di teatro.

L’uomo si rende noto grazie alla partecipazione delle due stagioni di Romanzo criminale – La serie dove interpreta Ruggero Buffoni.

Interpreta poi il film 20 sigarette nel 2010 e nel 2012 diventa co-protagonista della miniserie Ultimo – L’occhio del falco, lavorando insieme a Raoul Bova.

LEGGI ANCHE —> Arturo Artadi autista Alberto Sordi, puntò l’eredità dell’attore?

Dopo altri ruoli in film come Viva l’Italia di Massimiliano Bruno o Il terzo tempo di Enrico Maria Artale, lavora nel 2013 in Squadra antimafia – Palermo oggi.

Tra le varie pellicole in cui appare, ci sono Fortunata di Sergio Castellitto fortunata e Cuori puri di Roberto De Paolis, entrambi presentati al Festival di Cannes.

E’ con il film Dogman che ottiene il Nastro d’argento come Miglior attore protagonista e il David di Donatello come Miglior attore non protagonista.