Home Televisione Morgan sabotato dalla Rai? Minaccia di non esibirsi: i retroscena

Morgan sabotato dalla Rai? Minaccia di non esibirsi: i retroscena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:03
CONDIVIDI

Morgan afferma di essere stato sabotato e minaccia di non esibirsi, ecco la risposta di Amadeus e del direttore di Rai 1: cosa è successo a Sanremo 2020?

Morgan sabotato dalla Rai

A Sanremo 2020 è scoppiato un vero e proprio Caso Morgan, il cantautore ex leader dei Bluvertigo partecipa alla kermesse musicale al fianco di Bugo con il brano Sincero.

La terza serata del Festival non è iniziata nel migliore dei modi, nella mattinata ha smuovere le acque ci ha pensato Morgan lanciando forti accuse contro l’organizzazione del Festival.

Morgan sabotato dalla Rai? Minaccia di non esibirsi

Morgan sabotato dalla Rai

Morgan afferma di essere stato sabotato dalla Rai, in una nota diffusa dal suo avvocato il cantante ha spiegato di aver avuto i bastoni tra le ruote da parte dell’organizzazione, tanto da non poter provare per la serata delle cover.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE->ASIA ARGENTO EX MOGLIE MORGAN: TRA SCANDALI E BATTAGLIE

Morgan ha poi richiesto di potersi accompagnare al pianoforte durante la sua esibizione e di avere al suo fianco come assistente nella preparazione dell’orchestra il maestro Valentino Corvino. Da qui la minaccia di non presentarsi sul palco per la serata della cover, prevista per il 6 febbraio 2020.

Il legale di Morgan ha mosso pesanti accuse all’organizzazione del Festival: “A Morgan si chiede di andare questa sera allo sbaraglio sul palco più importante del Paese senza avere mai provato”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ->MORGAN SU JESSICA MAZZOLI: “MI HA INCASTRATO”

La replica di Amadeus

Amadeus, conduttore e direttore artistico della Settantesima edizione del Festival di Sanremo, ha prontamente replicato alle accuse del musicista: “Da parte mia ha totale libertà, con Bugo decidano cosa cantare e come interpretarlo”. 

Il conduttore ha poi aggiunto: “Mi aveva chiesto di mettere la tastiera in un certo modo, di dirigere l’orchestra. Io ho detto che ha totale libertà: giudica l’orchestra”. A dare man forte ad Amadeus arriva il direttore di Rai 1, Stefano Coletta, che commenta così: “Volea provare più volte. Confidiamo che ci sarà”.

Il post su Instagram

View this post on Instagram

Alla fine si è fatta solamente la prova generale, come avevo ormai intuito. Questo significa che abbiamo montato da zero una cosa che tutti gli altri hanno provato e riprovato da mesi. In una prova sola e a poche ore dalla diretta credo di aver costruito una versione rispettosa del capolavoro che ho l'onore di interpretare questa sera con la fantastica orchestra della Rai. Tutto il casino che c'è stato è avvenuto per mano di un misterioso sabotatore che per settimane ha consegnato parti insuonabili e cacofoniche appositamente piene di errori armonici e di strumento, per cui per intere settimane l'orchestra, quando leggeva per la prima volta la musica falsamente attribuita a me, reagiva protestando perché il risultato era inascoltabile e quindi mi si comunicava che il lavoro non era adeguato e si annullava la prova

A post shared by Marco "Morgan" Castoldi (@morganofficial) on

Morgan su Instagram poco prima dell’entrata in scena ha postato un lungo post nel quale ha spiegato l’incresciosa situazione: “Alla fine si è fatta solamente la prova generale, come avevo ormai intuito.”

Aggiungendo poi: “In una prova sola e a poche ore dalla diretta credo di aver costruito una versione rispettosa del capolavoro che ho l’onore d’interpretare questa sera con la fantastica orchestra della Rai”