Home Cinema Una poltrona per due, perché va in onda a Natale?

Una poltrona per due, perché va in onda a Natale?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00

Come di consueto la Vigilia di Natale vede in programmazione Una poltrona per  due, il film è diventato un cult delle festività: ma perché? 

Una poltrona per due

Questa sera, 24 dicembre 209, alle ore 21,20 andrà in onda su Italia 1 Una poltrona per due.

Un immancabile must nel palinsesto natalizio, tanto che negli anni è diventato un imperdibile must: qual è il segreto della pellicola?

Una poltrona per due, perché a Natale?

Una poltrona per due

Il film con protagonisti Eddie Myrphy e Dan Aykroyd è uscito nell sale nel 1983 per la regia di John Landis.

Il talento attoriale dei due protagonisti si accompagna a una trama eccellente, rendendolo non solo un film godibile ma anche un must per le Festività grazie all’ambientazione natalizia.

Trama

A Filadelfia è quasi la Vigilia di Natale e i destini del senza tetto Billy Ray Valentine e del milionario Louis Winthorpe III stanno per incontrarsi: i due si scontano il 24 dicembre e il ricco Louis temendo di essere derubato da Billy lo a arrestare.

Mortimer e Randolph Duke, i due datori di lavoro di Louis, assistono alla scena discutendo su cosa una persona a delinquere: il primo sostiene  che si tratti di genetica, l’altro di una questione ambientale.

Leggi anche –>Film di Natale, da Mamma ho perso l’aereo a La vita è meravigliosa

I due mettono in atto una tremenda scommessa: daranno un posto di grande prestigio a Louis e toglieranno tutto a Billy, riusciranno nel loro intento?

5 curiosità sulla pellicola

Il film diretto da John Landis è andato in onda per la prima volta in Italia nel 1985 e dal 25 dicembre 1989 è fisso nella programmazione natalizia di Italia 1.

Il titolo originale, Tranding Places, vuol dire scambiarsi di posto. Tuttavia inizialmente il titolo sarebbe dovuto essere un altro: Black e White.

Dal film nel 2010 è nata la Eddie Murphy rule, una legge ispirata proprio alla pellicola: nel film i fratelli Duke vogliono utilizzare dati governativi non ancora pubblicati per attuare l’inseder trading: all’epoca dell’uscita del film questa pratica, illegale dal 2010, non era ancora regolamentata.

Nel film ci sono diversi cameo interessanti: compare il regista John Landis, il comico Jim Belushi nei panni di un gorilla, Kelly Curtis, la sorella di Jamie Lee, e il chitarrista Bo Diddley.