Home Televisione Al Bano ricorda la figlia Ylenia Carrisi: “Ho tentato tutto, ma come...

Al Bano ricorda la figlia Ylenia Carrisi: “Ho tentato tutto, ma come padre ho perso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30
CONDIVIDI

Il dolore per la scomparsa di Ylenia Carrisi non è mai sparito dal cuore di Al Bano, che ha ricordato sua figlia nel documentario mandato in onda da Canale 5.

Albano Carrisi

Ora Al Bano Carrisi è single. Non c’è Romina Power e non c’è nemmeno Loredana Lecciso nella vita sentimentale del cantante di Cellino San Marco, che con le due grandi donne della sua vita è oggi solo in rapporti di amicizia. Ma le donne della sua vita sono certamente le sue figlie, Yasmine, Cristel, Romina Jr. e Ylenia. Scomparsa nel nulla nel 1993, Al Bano conserva vivido il suo ricordo e l’amore per lei.

Leggi anche –> Loredana Lecciso, chi è? Tutto sulla madre dei figli di Albano

Al Bano parla di Ylenia Carrisi

Canale 5 ha dedicato al cantautore pugliese un’intera prima serata, in cui ha mandato in onda il documentario biografico dal titolo È la mia vita.

Tra immagini, video e interviste, Al Bano ha raccontato anche un momento particolare della sua vita, quello certamente più difficile e che maggiormente lo ha segnato: la scomparsa di sua figlia Ylenia, avvenuta nel lontano 1993.

L’allora 23enne figlia di Al Bano Carrisi e Romina Power si trovava da sola a New Orleans, al momento della scomparsa. Sparita nel nulla, di lei si sono perse le tracce e non si è più saputo nulla.

“Ylenia era di grande affetto, ma aveva le sue idee. La capivo, perché anche io ero come lei. Amavamo fare le stesse cose – ha affermato Al Bano – Nel caso di mia figlia il destino ha avuto una parola violenta nei miei confronti. Ho visto esattamente quello che stava succedendo nella sua vita e giuro che ho fatto di tutto per sviare la legge del destino. Ho fatto tutto quello che c’era da fare per bloccare quella scia velenosa di quel destino che stava arrivando. Lì come padre ho perso. Mi è stata data una bella gioia quando è nata e un grande dolore da quando non c’è più”.

Il 17 dicembre 2014 il Tribunale di Brindisi ha ufficialmente sentenziato la morte presunta di Ylenia.