Home Personaggi Roberto D’Agostino esclusiva a Mattino 5: “Eliana e Pamela creano truffe per...

Roberto D’Agostino esclusiva a Mattino 5: “Eliana e Pamela creano truffe per soldi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:37

Roberto D’Agostino in esclusiva per Mattino 5 torna a parlare del Prati Gate e in particolare su Eliana e Pamela Perricciolo: “truffe per soldi”.

Roberto D'Agostino esclusiva a Mattino 5

Roberto D’Agostino nel corso della messa in onda di Live Non è la D’Urso, mentre Eliana Michelazzo raccontava di aver avuto una relazione finta per 10 anni ha sganciato una notizia shock: Eliana è la fidanzata di Pamela Perricciolo.

La bomba del direttore di Dagospia ha dato di che parlare e oggi ha deciso di approfondire la questione con Mattino 5, ecco cosa ha raccontato a Federica Panicucci.

Roberto D’Agostino esclusiva a Mattino 5

Sappiamo tutti  che abitava con la Perricciolo e che avevano una relazione. Uno chiama, indaga e tutti raccontano la stessa cosa: creavano personaggi virtuali, con i quali incastravano le celebrità” questo è parte dell’intervista esclusiva rilasciata da Roberto D’AgostinoMattino 5.

“Tutti hanno creduto a queste favolette” continua il direttore di Dagospia che rincara così la dose: “Avevano capito cosa vuole la gente, i giornali e i programmi e sfornavno come pizze storie di questo tipo”. Una strategia che generava un traffico economico non indifferente, tra interviste, programmi e giornali.

Secondo D’Agostino Eliana Michelazzo ha mentito per nascondere la sua (presunta) omosessualità, creando una vita di facciata che la gente potesse accettare e vivendo nel buio la sua relazione con la Perricciolo.

“Sono dieci anni che ci racconta di matrimoni che per un motivo o per un altro non sono stati celebrati” Federica Panicucci non ha peli sulla lingua quando parla della questione del finto matrimonio di Pamela Prati. Già in passato infatti aveva Inventato di aver sposato un uomo a Las Vegas, confessando in seguito “Sono stata consigliata male, vorrei che la notizia potesse sparire dal web”.

Ma ciò non è mai accaduto e Cecchi Pavone a Mattino 5 afferma “Non le si poteva credere da principio visto la recidività”.