Home News Cardito bimbo ucciso Pomeriggio 5, i funerali si svolgeranno a Pompei

Cardito bimbo ucciso Pomeriggio 5, i funerali si svolgeranno a Pompei

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:45
Cardito bimbo ucciso Pomeriggio 5, i funerali si svolgeranno a Pompei
Cardito bimbo ucciso Pomeriggio 5, i funerali si svolgeranno a Pompei

Arriva una nuova notizia sul bimbo ucciso a Cardito a Pomeriggio 5. Barbara D’Urso ha ospitato in collegamento un’amica di Tony di nome Nunzia che ha svelato alcuni particolari molto importanti di quanto accaduto. La donna, da mamma è veramente arrabbiata, tanto da sottolineare che anche la madre dei bimbi deve pagare per quanto accaduto.

Tramite gli inviati del programma di Canale 5 arriva una risposta da parte dei parenti del bambino. Questi svelano che il funerale si terrà domani a Pompei. Ora non si sentono giustamente di parlare e sono molto colpiti da quanto accaduto. Sono felici di vedere come la trasmissione di Canale 5 stia facendo degli approfondimenti per far capire quanto è accaduto.

Cardito bimbo ucciso Pomeriggio 5, i funerali si svolgeranno a Pompei

Giorgia Scaccia era presente a Cardito per parlare di questa tragedia. Sono situazioni molto dolorose e difficili da raccontare. In molti hanno puntato il dito anche sulla madre del bimbo che si era fatta avvicinare da un uomo evidentemente violento. Molte donne sono soggiogate da uomini e sicuramente è difficile vivere queste situazioni, ma è inaccettabile che nel momento in cui Tony è uscito per andare in farmacia lei abbia deciso di non chiamare i soccorsi viste le condizioni dei bambini.

Ora c’è la necessità di capire ancora meglio cosa è accaduto e vedremo se arriveranno delle risposte nelle prossime ore. Di certo quel bimbo non doveva morire in quel modo e qualcuno doveva fare qualcosa. Gli approfondimenti e le risposte non restituiranno la vita al piccolo Giuseppe, ma di certo saranno importanti per evitare che chi ha commesso questo possa ripeterlo. Sul web le risposte sono molto pesanti e il rischio è che arrivino anche delle minacce alla famiglia di Tony che non c’entra ovviamente niente con quanto commesso dall’uomo e che giustamente ora ripudiano anche loro.