Home News Paolo Bonolis, il dramma vissuto da bambino: è tutto passato grazie a...

Paolo Bonolis, il dramma vissuto da bambino: è tutto passato grazie a loro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:25

Paolo Bonolis ha raccontato il dramma che ha vissuto da bambino. Un momento della sua vita difficile ma che è riuscito a superare grazie alle persone a lui molto vicine: ecco di che cosa si tratta.

Il noto ed irriverente conduttore di Mediaset si è lasciato andare ad una lunga confessione in merito al suo passato, rivelando una difficoltà che lo ha attanagliato quando era solo un bambino. Un momento intimo e delicato che ha voluto condividere con il suo pubblico. Andiamo a vedere che cosa ha rivelato.

paolo bonolis
fonte foto: Ansa

Paolo Bonolis è uno dei personaggi che ha fatto e continua a fare la storia della tv. Sono tanti i programmi che lo hanno visto al timone, dimostrandosi un vero portento come conduttore. Tra le tante soddisfazioni, c’è anche quella in cui è riuscito a vincere il Guiness World Records per aver detto il maggior numero di parole in un minuto leggendo i Promessi sposi.

Un’abilità notevole, tanto che in pochi possono immaginare che in passato il conduttore ha sofferto di balbuzie. A raccontare la sua storia e questo disturbo che lo ha colto quando era solo un bambino è stato lui stesso in un’intervista. Dove ha rivelato come è riuscito a superarla.

Paolo Bonolis balbuzie: “Era un calvario”, la confessione

Il conduttore è oggi un grande protagonista della tv, sono celebri i suoi siparietti ad Avanti un altro dove riesce ad intrattenere e strappare un sorriso al pubblico. Ma il passato di Bonolis non è stato dei migliori, soprattutto durante la sua infanzia, dove ha rivelato a tutti che è stato balbuziente. Un disturbo che lo ha limitato per parecchio tempo, fino a quando è riuscito a superarlo.

Bonolis ha confessato tutto in un’intervista rilasciata al magazine Ok Salute, dove ha parlato proprio del rapporto che aveva con il linguaggio e le parole. Il conduttore ha ammesso che questo disturbo è iniziato quando aveva cinque o sei anni: “Starmi a sentire era un calvario”, ha ammesso, riferendo anche che quando doveva essere interrogato era impossibile.

Ad aiutarlo sono stati i suoi genitori, con i quali ha sempre avuto un bellissimo rapporto, tanto che proprio di recente ha ricordato il padre facendo commuovere tutti. Proprio la mamma e il papà lo hanno capito e sono stati fondamentali per fargli superare questo disturbo e fargli avere una giusta autostima.

Oggi quel disturbo è solo un lontano ricordo, tanto che Bonolis riesce a parlare molto veloce, tanto da aver ottenuto un primato importante. Segno che anche le difficoltà più complicate possono essere superate nel migliore dei modi e realizzarsi.