Home News Antonella Clerici, il ricordo della tragedia: impossibile dimenticarla

Antonella Clerici, il ricordo della tragedia: impossibile dimenticarla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:34

Antonella Clerici ha rivelato sui social qual è stato uno dei giorni più brutti della sua vita. La conduttrice ha condiviso uno scatto sulle sue storie Instagram. Ecco cosa ha detto.

È considerata una delle conduttrici di punta della tv italiana, sicuramente uno dei nomi fissi per la Rai che da anni continua a puntare su di lei e sulla sua professionalità. Per tanto tempo è stata una giornalista sportiva, dove ha seguito il calcio per numerose trasmissioni. È proprio durante questa sua esperienza che si è trovata a vivere uno dei periodo più brutti di sempre.

Antonella Clerici ha un seguito enorme. La conduttrice si è fatta amare tantissimi in questi anni, dove il pubblico non l’ha mai lasciata da sola e l’ha presa sempre in considerazione, facendole avere un grandissimo successo. Dopo un breve esordio sul piccolo schermo, l’inizio della carriera in Rai risalgono ai primi anni Duemila, quando era il volto di numerose trasmissioni sportive che l’hanno resa famosa.

Proprio quando era impegnata in una di queste trasmissioni che ha assistito, così come molti altri italiani, ad una notizia che ha sconvolto l’intero paese. Da quel giorno, infatti, molte cose sono cambiate all’interno dello scenario televisivo, storico e politico. Si tratta della morte di Giovanni Falcone, un giorno tragico. La conduttrice ha voluto ricordare l’evento sui social.

Antonella Clerici ricorda la strage di Capaci: “Un terribile giorno”

Esattamente come altre persone, anche Antonella Clerici ha voluto ricordare la Stage di Capaci in cui ha perso la vita Giovanni Falcone. La conduttrice ha voluto portare la sua testimonianza, dove ha condiviso tra le sue storie Instagram una foto in cui si vedono le auto del giudice e della sua scorta distrutte dopo la bomba.

“Una delle più importanti pagine della nostra storia recente. Ricordo perfettamente quel terribile giorno di 30 anni fa, ha scritto la conduttrice che all’epoca già lavorava in Rai e conduceva il programma televisivo Domenica Sprint insieme ai colleghi Gianfranco De Laurentiis e Giorgio Martino.

L’annuncio della Strage era stato dato in diretta tv nazionale con l’edizione speciale del Tg in cui aveva aggiornato i cittadini di quello che era successo. L’attentato di mafia si è verificato poco prima delle 18 di sera sull’autostrada A29, proprio nei pressi dello svincolo di Capaci a pochi chilometri dalla città di Palermo dove erano diretti.

Nell’esplosione persero la vita non solo il magistrato antimafia Giovanni Falcone, ma anche sua moglie e magistrato Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta che li accompagnavano: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Dopo trent’anni continua ad essere impresso il ricordo di quella tragedia.

antonella clerici capaci