Home Musica Dramma Albano, non può più farlo: “È nella lista nera

Dramma Albano, non può più farlo: “È nella lista nera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24

Albano è finito al centro di una situazione drammatica. Duro colpo per il cantante pugliese che non potrà più farlo. È dentro la lista nera.

Il mondo della musica ha visto in Albano uno dei più grandi esponenti di sempre. Le sue canzoni hanno accompagnato diverse generazioni. Ancora oggi, infatti. il cantante di Cellino San Marco ha un seguito a dir poco straordinario. Un seguito che non è solo italiano ma anche internazionale.

Albano Carrisi
Fonte: Ansa Foto

Nella vita di un artista, però, ci sono anche momenti duri. Accadono episodi completamente inaspettati che, in qualche modo, segnano la tranquillità personale. Sono situazioni che, quando arrivano, fanno preso il giro del mondo per l’importanza del protagonista colpito. Insomma, quello che ha vissuto Albano è un autentico dramma.

Il peso degli artisti si valuta anche in base alle vicende che li coinvolgono. Come possiamo pensare, tutto quello che coinvolge Albano fa rumore. Sia che si tratti di qualcosa di positivo, sia che si tratti di qualcosa di negativo. Qualche settimana fa, Albano ha subito uno smacco in diretta lasciando un momento indimenticabile nella televisione. Questa volta, però, quanto accaduto va direttamente a colpire Albano come persone. Sapere di essere finito in una lista nera non è facile.

Il dramma di Albano, finito nella lista nera dell’Ucraina: come stanno le cose oggi

La musica di Albano è arrivata a coinvolgere anche l’est Europa. Tanti i concerti che hanno visto protagonista sia lui che la sua compagna musicale, Romina Power. Il cantante di Cellino San Marco, in qualche occasione, ha svelato i suoi rapporti con Putin. A Libero, a tal proposito, disse di aver conosciuto il presidente russo nel 1986 e nel 2005. Ha anche cantato per lui ed Eltsin. In quella occasione, Albano fece tanti complimenti. Le sue parole fecero il giro del mondo e arrivano anche in Ucraina. E, nel 2019, venne inserito nella “lista nera” del paese.

Dal 2014, infatti, il ministero della Cultura di Kiev aggiorna la “lista nera” degli artisti che sono considerati una minaccia per la nazione. Tale lista viene stilata in base alle indicazioni del Consiglio di tv e radio, Servizi si sicurezza e Consiglio per la sicurezza e difesa. Da quanto possiamo intuire, una lista che è fatta curando tanti dettagli visto che si parla di persone sgradite alla Nazione. Anche se, oggi, lo stesso Albano proprio per quanto sta accadendo ha dichiarato pubblicamente la terribile “sanzione” contro Putin.

Per un artista, tanto amato in quelle zone, non può che essere un dramma. La questione fece decisamente scalpore e Albano subito sottolineò di essere solo un cantante e che non si occupava di politica. Ma, sempre nello stesso anno, come riportato da Il Sole 24 Ore, ci fu una intensa attività dei suoi avvocati che grazie ad una sontuosa intermediazione fecero cancellare il nome del cantante dalla blacklist. Dunque, sicuramente quanto accaduto non verrà di certo dimenticato. Alla fine, esporsi porta anche a questo ma, alla fine, per Albano tutto è andato per il verso giusto.