Home Televisione Lucas Higdon di Vite al limite: ecco perché ha rischiato la vita

Lucas Higdon di Vite al limite: ecco perché ha rischiato la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:28

Lucas Higdon di Vite al limite, prima di conoscere il Dottor Now stava davvero rischiando la sua vita: ecco il suo peso da record.

Lucas Higdon a Vite al limite ha scoperto per la prima volta, dopo anni, il suo peso da record: aveva smesso di pesarsi ma riusciva a malapena a muoversi.

lucas vite limite
Foto Dplay

A soli 33 anni il giovane stava decisamente rischiando la sua vita a causa della sua obesità. Il dottor Nowzaradan dal 2012 partecipa al reality, dal titolo originale My 600 lb life, cercando di curare i suoi pazienti, tutti gravemente obesi che a causa del loro peso estremo non possono vivere normalmente.

Anche svolgere le azioni e i compiti quotidiani più semplici diventa un problema per alcuni e si rivolgono alla clinica del medico, a Houston in Texas. Qui il dottor Now prepara per loro dei percorsi di dimagrimento personalizzati che sono finalizzati a dimagrire abbastanza perché possano sottoporsi all‘operazione di riduzione dello stomaco. D’altronde il medico è un vero e proprio pioniere di queste tecniche chirurgiche e per alcuni sono l’unica speranza di tornare a vivere in maniera serena.

Uno di questi è senza dubbio Lucas: scopriamo qualcosa in più sulla sua storia.

Vite al limite avete mai visto la casa del Dottor Nowzaradan? Una villa da sogno

Lucas Higdon di Vite al limite: una vita bloccata

L’uomo è arrivato a 33 anni che non aveva più la possibilità di muoversi in autonomia: anche i gesti più semplici come quelli di fare la spesa erano diventati un problema. Lucas è originario di Conroe, in Texas, e lavorava in una pizzeria d’asporto come fattorino. Il suo peso l’ha costretto ad abbandonare il lavoro e da allora passa tutto il tempo a casa giocando ai videogiochi e mangiando anche se gli piacerebbe trovare un’occupazione nel mondo dell’informatica.

Anche fare una doccia era diventato per Lucas impossibile, perché la cabina è troppo piccola per contenerlo. I suoi genitori hanno dovuto far installare una doccia molto più grande, apposta per lui, che hanno messo in giardino. In tutto ciò l’uomo non si pesava da anni e non sapeva a quando ammontasse il suo peso.

Vite al limite, John e Lonnie sono ancora vivi? 

Quando ha deciso di rivolgersi alla clinica di Vite al limite, insieme alla madre e alla sorella, ha scoperto di essere arrivato a 280 kg, un vero record. Il dottore lo ha avvisato: per essere operato avrebbe dovuto perdere almeno 14 chili. Per questo Nowzaradan gli ha assegnato una dieta a basso impatto calorico, circa 1200 calorie al giorno, e alcuni esercizi fisici. Per agevolarlo anche la madre di Lucas e sua sorella si sono sottoposte alla dieta. Il ragazzo sarà riuscito ad ottenere il risultato tanto agognato? Lo scopriremo stasera guardando la nuova puntata di Vite al limite su Realtime alle 21,25.