Home Televisione “Situazione preoccupante”, Panico su Rai Uno: tensione alle stelle in diretta

“Situazione preoccupante”, Panico su Rai Uno: tensione alle stelle in diretta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50

Preoccupazione in diretta nel noto programma di Rai Uno. La situazione potrebbe sfuggire di mano e la tensione è molto alta. Ecco cosa sta succedendo.

Ad Uno Mattina c’è grande tensione per quello che sta succedendo in queste ultime ore. Nel talk show di “mamma Rai” si teme il peggio. Per questo motivo c’è grande preoccupazione e la situazione non è delle migliori. Vediamo cosa sta accadendo.

Rai Uno

Uno Mattina è una delle trasmissioni di punta di Rai Uno. Dal 1986 è un appuntamento fisso per milioni di telespettatori che si collegano per seguire gli aggiornamenti e gli approfondimenti. Come sempre l’orario è fissato per le ore 7.20, dove tantissimi sono gli argomenti che vengono trattati: dalla politica alla cronaca, passando per l’attualità.

Da più di trentacinque anni è uno dei talk show di punta della stagione di Rai Uno, dove al timone sono passati tantissimi conduttori. Attualmente stiamo vedendo Marco Frittella e Monica Giandotti, tornata dopo essere risultata positiva al Covid. I conduttori si avvalgono in puntata del parere di numerosi esperti e professionisti dei vari argomenti.

In questi giorni il tema principale che si discute è la crisi in Ucraina. Una situazione che sta facendo discutere i grandi della Terra e che potrebbe degenerare da un momento all’altra. Proprio in trasmissione se n’è parlato, portando l’accento sulla questione che sta interessando l’intero Pianeta.

Uno Mattina, uno “tsunami” travolge tutto: le conseguenze in diretta

Uno Mattina, preoccupazione per la crisi in Ucraina

Vladimir Putin ha annunciato, in un discorso televisivo lunedì 21 febbraio, di aver riconosciuto l’indipendenza dei territori separatisti filo-russi nell’Ucraina orientale Donetsk e Lugansk. Ma, nello stesso tempo, ha ordinato al suo esercito di entrare nella regione del Donbass con l’obiettivo di “mantenere la pace” in questi territori.

Nel frattempo l’ONU e la maggioranza dei membri del Consiglio di sicurezza hanno condannato la decisione della Russia durante una riunione di emergenza, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha denunciato l’azione di Putin e ha ammesso che non avrebbero ceduto “un solo pezzo del Paese”, ed infine gli Stati Uniti hanno annunciato che imporranno nuove sanzioni contro la Russia.

Nel talk show di Rai Uno si è parlato proprio di questa crisi in Ucraina, dove i conduttori si sono collegati con Paolo Magri per un commento su questa situazione che si sta riscaldando giorno dopo giorno. Il Vice Presidente Esecutivo e Direttore dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale ha ammesso che il trattato di Minsk è stato violato sia dalla Russia che dall’Ucraina.

Uno Mattina, la situazione è drammatica: “Non lo possiamo fare”

Ha poi sottolineato che quello che sta accadendo nell’est Europa è una “situazione preoccupante”, tuttavia cerca di mantenere la calma e rivela che non bisogna farsi prendere dal panico. In quanto “quello che è successo è una conferma dello status quo”. Non ci resta che aspettare e capire come la diplomazia farà il suo lavoro.