Home Personaggi Amadeus, lo ricordate all’esordio? Ecco a chi deve il suo successo

Amadeus, lo ricordate all’esordio? Ecco a chi deve il suo successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:35

Amadeus è il volto del momento. Oggi è un conduttore amato e stimato dal pubblico, ma lo ricordate agli esordi? Ecco come è partita la sua carriera.

Il conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo è uno dei personaggi di punti della televisione italiana. Nonostante anni di attività, è negli ultimi anni che è riuscito a conquistare la fiducia del pubblico. Il suo debutto nel mondo dello spettacolo risale agli anni Ottanta. Scopriamo qualcosa in più.

Amadeus
Getty Images

Se pensiamo al conduttore del momento è impossibile non fare il nome di Amadeus, all’anagrafe registrato con il nome Amedeo Umberto Rita Sebastiani. Per lui è davvero un periodo congeniale, dove da qualche anno a questa parte è riuscito a concentrare su di se l’attenzione del pubblico italiano e la fiducia da parte dei dirigenti di viale Mazzini.

Dopo le ultime tre edizioni del Festival di Sanremo, che lo hanno visto protagonista con il doppio ruolo di conduttore e direttore artistico, si avvia verso il quarto anno consecutivo, segnando un record che fino a questo momento appartiene solo a Pippo Baudo.

Oltre alla kermesse musicale, il conduttore è ormai il volto del game show I Soliti Ignoti che da diversi anni è abbinato alla Lotteria Italia. Ma prima di essere uno dei principali personaggi di Rai Uno, il presentatore ha alle spalle una lunga gavetta. Ecco quali sono stati i suoi esordi.

Amadeus, amara delusione? Il figlio non vuole seguire le sue orme

Amadeus esordio, dalla radio alla televisione: il successo grazie a lui

Il conduttore televisivo si è avvicinato al mondo dello spettacolo negli anni Ottanta. Nonostante sia nato a Ravenna, Amadeus si trasferisce a Verona con la sua famiglia a soli 7 anni. È proprio qui che inizia a muovere i primi passi nell’ambiente.

Ha capito che la conduzione sarebbe stata il suo futuro grazie alla radio. La sua carriera infatti parte come disck jockey. Dopo il servizio militare frequenta l’emittente locale Radio Verona ed in seguito entra a far parte di Radio Blu.

Il suo successo lo deve a Claudio Cecchetto il quale, per impressionarlo, gli dice che vive a Milano e che fa il doppiatore. Nonostante abbia mentito, il talent scout capisce che ha davanti un talento e lo fa debuttare nel 1986 su Radio Deejay. Proprio dietro questa esperienza conosce quello che poi sarà uno dei suoi più grandi amici: Fiorello.

Per quanto riguarda l’esordio in televisione questo risale al 1988 nella trasmissione di Italia Uno, 1, 2, 3 Jovanotti. In seguito conduce, sempre sulla stessa rete, i programmi musicali DeeJay Television e Deejay Beach.

Giovanna Civitillo, icona di stile all’Ariston: ecco chi la veste la first lady di Amadeus

Il resto poi è storia, con i vari Festivalbar, il passaggio in Rai e la conduzione del Festival di Sanremo che ha impressionato anche Mattarella che gli ha fatto una telefonata per complimentarsi sul suo lavoro e sulla sua professioanlità.