Home Musica Vi ricordate i Neri per caso? Ecco che fine hanno fatto

Vi ricordate i Neri per caso? Ecco che fine hanno fatto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:33

I Neri per caso sono saliti alla ribalta senza alcun dubbio grazie al Festival di Sanremo. Ma che fine ha fatto la band? Ecco che cosa fanno oggi.

Trampolino di lancio e grande occasione di svolta. Può essere davvero definito così e in questo modo il Festival di Sanremo per moltissimi artisti. Infatti sono tanti i cantanti che hanno ottenuto la ribalta grazie alla kermesse canora più nota e famosa d’Italia e non solo. Inutile fare l’elenco e ricordare, ma ci sono esempi che sono senza alcun dubbio rimasi incisi nella memoria e nella storia. Tra questi possono esser citati i Neri per Caso.

(Fonte Foto: Instagram)

D’altronde si sta parlando di una delle band più iconiche e simboliche degli anni 90′. Il loro marchio di fabbrica? Il cantare senza musica, senza strumenti e a cappella, accompagnandosi solo con i battiti delle mani. Insomma, un’originalità che all’epoca ha davvero conquistato tutti. Il loro anno d’oro è sicuramente stato il 1995, quando hanno partecipato il Festival con la canzone Le ragazze, il loro più grande successo. Ma oggi che cosa fanno i componenti del gruppo? Una storia tutta da raccontare.

Riconoscete la cantante? Qui al suo primo Sanremo

Neri per caso, ecco chi sono

I cantanti salernitani si sono aggiudicati la vittoria della categoria Nuove proposte, iniziando un’ascesa vera e propria. La ventata di novità che hanno rappresentato non ha lasciato certo indifferente il grande pubblico e ancora oggi viene ricordata. Una ventata di novità che è tra l’altro, in un certo senso, è legato anche al loro nome. Quest’ultimo è nato grazie al loro scopritore Claudio Mattone. Il produttore, dopo averli visti cantare in un locale di Roma vestiti tutti di nero gli ha chiesto se fosse stata una scelta casuale o se indossassero sempre quel colore durante le esibizioni. E da lì è nato il tutto.

I due fratelli Mimì e Gonzalo Caravano, i loro cugini Ciro e Diego Caravano, a loro volta fratelli, Mario Crescenzo e Massimo de Divitiis: questo il nome de I Neri per caso. Nel 2015 al loro interno c’è stato una sostituzione, con Daniele Blaquier che ha preso il posto di Diego. Ma qual è stata la loro carriera dopo quell’exploit sanremese? La curiosità non può non essere tantissima.

Sanremo: dopo 55 anni un suicidio che ha ancora tanti lati oscuri

Neri per caso, la loro carriera

Concerti, album e numerose collaborazioni con cantanti molto importanti e famosi: questo il meraviglioso percorso nel mondo della musica della band. Nel 2018 tra l’altro sono tornati sul palco del teatro Ariston in compagnia di Elio e le Storie Tese nella serata dei duetti, dove hanno interpretato il brano Arrivedorci. Nel 2020 è anche arrivato un grandissimo e importantissimo traguardo, quello dei 25 anni di carriera. Insomma, ancora oggi continuano a fare musica e a girare l’Italia in tour.

Tra i loro lavori più importanti possono senza alcun dubbio esser ricordati Strumenti, Neri per caso, Angelo blu, Angoli diversi, con il quale vincono nel 2009 il premio di “miglior disco a cappella europeo”, assegnato dall’associazione americana CARAS (Contemporary A Cappella Recording Awards). Una testimonianza del loro successo a livello internazionale, dimostrato anche dall’album tributo ai Beatles We love the Beatles. Dunque la loro carriera è andata avanti e i Neri per caso sono ben inseriti nel panorama musicale. E ora non resta che attendere il giorno del loro ritorno in quel di Sanremo, dove tutto ha avuto inizio.