Home Personaggi Francesca Neri e sua la malattia: ha pensato al peggio

Francesca Neri e sua la malattia: ha pensato al peggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:20

Francesca Neri attrice di grande successo è da anni lontana dalle scene per la sua malattia che le ha anche fatto pensare di farla finita.

Francesca Neri
Getty Images

E’ una delle artiste maggiormente conosciuta nel panorama dello spettacolo italiano e per tanti anni è stata protagonista di tantissimi film cosi come di show importanti di prima serata.

Da qualche tempo però è lontana dalla scene, la sua vita si svolge sono nella sua casa con la sua famiglia, ricordiamo infatti che l’attrice è sposata con il collega Claudio Amendola con cui ha anche un figlio.

In realtà però il suo allontanamento è causato da una malattia che da anni non la abbandona e che come lei stessa ha ammesso: “mi ha fatto anche pensare al suicidio”. Ma di che cosa si tratta?

Francesca Neri: “dalla mia malattia non si guarisce”

Francesca Neri questo pomeriggio sarà una delle ospiti di Oggi è un altro giorno, il programma in onda su Rai Uno con Serena Bortone.

Di certo la bellissima attrice parlerà anche della malattia che da anni non la lascia e da cui, come lei stessa ha raccontato non si guarisce: “si chiama cistite interstiziale, è durata tre anni la fase acuta, non ne sono fuori, non si guarisce: impari a gestirla e a non provocarla in modo che non sia invalidante” queste le sue parole per il Corriere.it.

Un periodo davvero straziante il suo che sempre nella sua intervista ha ammesso come per i primi tre anni abbia vissuto una specie di lockdown personale cercando anche di stare lontana dal marito Claudio e dal figlio Rocco per poterli proteggere: “starmi accanto è stato impossibile, volevo essere lasciata sola”.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>> Francesca Neri moglie Claudio Amendola, il periodo buio superato con l’amore

Della sua malattia ne ha parlato anche il marito Claudio Amendola proprio in una recente intervista con Silvia Toffanin dimostrando ancora una volta il grande amore che lo lega alla moglie che sempre per il Corriere.it svela: “della me stessa di prima mi manca la parte ludica, il travestimento che è giocare alle bambole. Mi manca la creatività”.