Home Streaming American Sniper, emozionante film di guerra basato su una storia vera

American Sniper, emozionante film di guerra basato su una storia vera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:18

Film drammatico e di guerra è American Sniper, diretto da Clint Eastwood e basato su una storia vera. Ecco tutte le informazioni e curiosità sull’opera.

American Sniper
American Sniper (Youtube)

Film del 2014 è American Sniper, che tratta il genere drammatico e di guerra ed è stato diretto dal regista Clint Eastwood.

La trama del film si basa in realtà su una storia vera e in particolare su un autobiografia omonima scritta da Chris Kyle, un militare e cecchino statunitense.

Tale film ha anche un incredibile successo ai botteghini, ottenendo un parere molto positivo da parte della critica.

Scopriamo meglio e nel dettaglio tutto ciò che riguarda dunque questo imperdibile film, che ha nel cast attori del calibro di Bradley Cooper e Sienna Miller.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Quel che resta del giorno, lo straordinario film di James Ivory

American Sniper, la scheda in sintesi

  • Paese: Stati Uniti d’America
  • Anno: 2014
  • Durata: 133min
  • Regia: Clint Eastwood
  • Cast: Bradley Cooper, Sienna Miller, Luke Grimes, Cobry Hardrict, Jake McDorman

La trama del film

Al centro della trama come già anticipato si narra la storia di Chris Kyle, un giovane americano che entra a far parte dei Navy SEAL, e cioè una forza militare della Marina degli Stati Uniti. Una delle doti principali del giovane è quella di essere un ottimo cecchino, che è riuscito a sviluppare grazie alle varie battute di caccia che aveva da sempre intrapreso insieme al proprio padre.

È nel 2004 che Kyle prende parte attiva durante un combattimento a Fallujah durante la guerra in Iraq. In questo turno riesce a uccidere una donna e un ragazzino che avevano attaccato con una granata alcuni marine. Per Chris si tratta di un’esperienza sconvolgente, ma i suoi turbamenti vengono messi temporaneamente da parte poiché ottiene una grande fama e riceve anche il soprannome di “leggenda”. Kyle prende parte poi ad una seconda operazione in cui il compito è quello di riuscire a neutralizzare un terrorista soprannominato Il macellaio, ma il piano organizzato non sembra andare a buon fine, anche se Chris riesce comunque a salvarsi. Al ritorno a casa negli Stati Uniti il giovane non riesce a smettere di pensare alla guerra in Iraq, e successivamente torna di nuovo sul campo per portare avanti altre operazioni.

Quando finalmente è il momento di ritornare a casa definitivamente l’uomo, dopo un momento buio, decide di impegnare il suo tempo nell’aiutare altri soldati che come molti hanno vissuto come lui gli orrori della guerra, venendo in contatto con persone fortemente turbate e vittime di stress post traumatico. Un ritorno alla vita normale e gioioso viene interrotto da però da un tragico epilogo.

Notizie sul cast di American Sniper

Bradley Cooper (Chris Kyle): Attore, regista, produttore e sceneggiatore classe 1975, Cooper ha all’attivo una carriera davvero molto proficua, in cui hai recitato sia per la televisione che per il cinema. In tv l’abbiamo visto prendere parte a serie come Sex and the City, Alias, Law & Order, Limitless. Dei suoi ruoli al cinema ricordiamo in particolare il film Appuntamento con l’amore,Il lato positivo, Come un tuono, A star is born.

Sienna Miller (Tanya Renae Kyle): La Miller è un’attrice nata nel 1981, che ha preso parte a diversi film importanti. L’abbiamo vista lavorare ad esempio in The pusher, Foxcatcher una storia americana, Il sapore del successo, American Woman.

Luke Grimes (Marc Alan Lee): Attore classe 1984, deve il suo successo alle serie tv Brothers and sisters e True Blood. Per quanto riguarda invece la sua filmografia, l’abbiamo visto recitare nella trilogia del film Cinquanta sfumature di grigio, Cinquanta sfumature di nero e Cinquanta sfumature di rosso e in altri film come I magnifici sette e Taken.

Cobry Hardrict (“D” Dandridge): Attore nato nel 1979, ha partecipato in film come Gran Torino, La verità è che non gli piaci abbastanza, World Invasion, November criminals.

Jake McDorman( Ryan Job): Nato nel 1986, Mcdorman ha avuto ruoli sia per il cinema che per la tv. In televisione ha lavorato a serie come Dottor House, CSI Miami, Shameless, Limitless, Watchmen. Al cinema invece lo abbiamo visto in Die Hard vivere o morire, Ladybird, A Modern Family.

American Sniper, le location del film

A quanto pare il film American Sniper è stato girato quasi del tutto interamente in California. Le uniche eccezioni sono state alcune scene che dovevano essere ambientata in Iraq e che sono state girate in Marocco nella città di Kasba Tadla.

La drammatica storia vera di Chris Kyle

Come già anticipato il film American Sniper basa la sua trama su una storia vera, quella del militare Chris Kyle, nato nel 1974 e morto nel 2013. L’uomo come già spiegato diventò uno dei cecchini più abili ed esperti, che riuscì nelle sue varie missioni a uscirne sempre fisicamente indenne. Si congedò dalla Marina nel novembre del 2009 e si trasferì insieme alla famiglia in Texas. Purtroppo però il ritorno alla vita normale non fu facile per lui e dopo la lunga carriera militare infatti subì un momento molto difficile in cui fu vittima di stress post traumatico, avendo vari attacchi di ira e incubi ricorrenti che lo portarono anche ad essere alcolista. Fortunatamente poi riuscì a riprendersi e nel 2011 fondò la FITCTO cares foundation, una importante associazione che si occupava di aiutare e dare una consulenza sanitaria a tutti i vari soldati veterani di guerra vittime di stress post traumatico.

Della sua esperienza in guerra aveva raccontato nella sua autobiografia American Sniper, scritta anche da Jim DeFelice e Scott McEwen, parlando delle missioni in Iraq da cui era sempre uscito illeso o ferito in modo lieve.

Dopo essere scampato a terribili pericoli durante varie operazioni in guerra, Kyle morì tragicamente in patria. Tutto successe il 2 febbraio del 2013 mentre si trovava insieme ad un suo amico Chad Littlefield e in compagnia di Eddie Ray Routh, un giovane di 25 anni commilitone che soffriva da tempo di stress post traumatico. Chris e il suo amico Littlefield lo avevano invitato quel giorno con loro ad andare ad al poligono per distrarsi un po’ e discutere anche dei suoi disturbi. I due amici furono invece uccisi da Routh con due armi che appartenevano a Kyle, una una calibro 45 e una SIG Sauer p226 calibro 9. In seguito alla sua morte si tenne un corteo funebre lungo 320 km, partito dalla città in cui si era trasferita in Texas a Midlothian fino ad Austin.

Tutte le curiosità sul film

  • In primis da specificare, per chi non lo sapesse, il significato del titolo American Sniper che in italiano vuol dire cecchino americano.
  • Inizialmente il regista non doveva essere Clint Eastwood e precedentemente si era pensato a David O. Russell e poi a Steven Spielberg.
  • È stata realizzata in Italia una parodia del film in dialetto marchigiano, intitolato Marchigian Sniper, che ha ottenuto anche un discreto successo.
  • Sembra che originariamente Cooper volesse avere solo un ruolo di produttore nel film e si era dunque considerato per la sua parte Chris Pratt.
  • Sembra che lo stesso Chris Kyle, quando era ancora in vita aveva dichiarato che se si fosse realizzato un film sulla sua vita, avrebbe desiderato come regista Clint Eastwood.
  • A quanto pare Cooper per tutta la durata del film ha utilizzato le scarpe vere appartenute proprio al militare Chris Kyle.
  • La vera moglie di Chris Kyle diede la possibilità agli attori Cooper e Miller di accedere alle mail che si era scambiata in passato con il proprio marito, in modo tale da riuscire a capire meglio dettagli della loro relazione.

Riferimenti e omaggi

All’interno del film American Sniper a quanto pare ci sono stati alcuni omaggi ad noto fumetto della Marvel intitolato Il punitore. In una scena si vede il personaggio di Ryan Job che legge un fumetto, scritto da Garth Ennis e disegnato da Lewis Larosa. Questo riferimento in realtà deriva proprio dalla stessa autobiografia scritta da Chris Kyle.

Sempre all’interno di questa opera cinematografica troviamo un altro omaggio, ad un personaggio del film I soliti sospetti e cioè Keyser Söze.

American Sniper, film censurato?

Forse non molti sapranno che American Sniper ha ottenuto diverse censure, a seconda dei Paesi in cui è stato proiettato. È stato vietato ad esempio ai minori 13 anni in paesi come la Thailandia e nelle Filippine, mentre a quelli di 14 anni in Cile, Canada e Portogallo. Ai quindicenni è stato invece vietato nel Regno Unito, Polonia, Norvegia  Svezia, Giappone, Irlanda, Australia e Messico, mentre ai minori di 16 anni in Finlandia, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Brasile, Austria, Argentina e Svizzera. Un divieto ai minori di 18 è invece avvenuto in Corea del sud e a Singapore. Nel nostro Paese a quanto pare non ha subito nessun tipo di divieto, e infatti è stato classificato come un’opera adatta a tutti.

American Sniper, un grande successo

Il film ha ricevuto diverse candidature all’Oscar, ma ne ha vinto soltanto uno come miglior montaggio sonoro. Tale film è riuscito però ad ottenere un record incassi, superando anche opere di guerra come Salvate il soldato Ryan, ed è stato inoltre anche il successo più grande dell’intera carriera del regista Clint Eastwood.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Intervista col vampiro, un grande successo del genere horror

La colonna sonora del film

A quanto pare la colonna sonora del film American Sniper è stata creata dal compositore Joseph De Beasi, e anche se non è molto ricca riesce comunque a seguire perfettamente la narrazione e far concentrare lo spettatore sul tema della guerra.

American Sniper, dove vederlo in streaming

Per chi avesse intenzione di vedere il film American Sniper in streaming, diverse sono le alternative valide. Lo si può ad esempio trovare in abbonamento sulla piattaforma Netflix oppure a noleggio su Rakuten tv, Google Play, Apple iTunes, e CHILI.

Per tutti coloro che sono appassionati di film di guerra, sono diverse di alternative valide che si possono trovare su Netflix e che sono assolutamente consigliate.

Frasi celebri

“Ci sono tre tipi di persone e: le pecore, i lupi e i cani pastore”

“Sono pronto ad incontrare Dio e a rispondere di ogni singolo sparo”

“Sai, è una cosa grossa per mare un cuore che batte”

American Sniper, il trailer