Home Personaggi Diana De Feo morta, chi era la moglie di Emilio Fede?

Diana De Feo morta, chi era la moglie di Emilio Fede?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:25

Chi era Diana De Feo, la moglie di Emilio Fede, morta nella giornata odierna? La sua malattia e il suo amore per i figli.

diana del feo moglie emilio fede

Lutto nel mondo del giornalismo italiano. Si è infatti spenta Dian De Feo, moglie dello storico ex direttore dle TG4 Emilio Fede.L’uomo ci ha tenuto a far sapere che la donna ha lottato fino alla fine contro una malattia, che l’ha poi portata però ad arrendersi. Un dolore grandissimo per lui, che deve fare i conti con questa grandissima e gravissima perdita.

Tanti gli aneddoti da raccontare sulla donna, da sempre spalla e dolce metà del noto volto televisivo. Giusto ripercorrere la sua carriera, ma anche la loro bellissima storia d’amore, che ha portato alla nascita di una famiglia molto unita e compatta. Ci sono aspetti e situazioni che si possono analizzare nel dettaglio e nello specifico.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Emilio Fede. la sua malattia e la sua grande paura

Diana De Feo moglie Enrico Fede: chi era, età, altezza, peso, vita privata

  • Nome: Diana De Feo
  • Data di nascita: 9 marzo 1937
  • Età al decesso: 84 anni
  • Partner: Emilio Fede
  • Professione: giornalista, ex politica
  • Luogo di nascita: Torino
  • Altezza: ignoto
  • Peso: ignoto

Nata a Torino da una famiglia di origini napoletane, Diana de Feo è stata inviata speciale del Tg1 per l’arte e la cultura. Ha collaborato insieme a Flora Favilla alla rubrica quotidiana Almanacco del giorno dopo. La donna ha però iniziato la sua carriera giornalistica nella testata Cronache del Lavoro e dell’Economia, facendo una lunga gavetta e formandosi.

Da non dimenticare però quando si parla di lei la sua attività politica. Alle elezioni politiche del 2008 infatti viene eletta senatrice nelle liste del Popolo della Libertà di Silvio Berlusconi. A convincerla a candidarsi è stato proprio il Cavaliere, leader del partito. Ha svolto quindi il ruolo di senatrice per una legislatura, decidendo poi  alle elezioni politiche del 2013 di non ricandidarsi.

Diana De Feo moglie Emilio Fede, la sua malattia

Diana De Feo si è spenta all’età di 84 anni. Da tempo combatteva contro una brutta malattia. Stando a quanto riportato e riferito da il Corriere della Sera, la donna aveva da poco subito un’operazione e stava affrontando la riabilitazione. Sul resto si hanno davvero pochissime informazioni, in quanto la giornalista e la sua famiglia hanno preferito mantenere la privacy e la riservatezza.

Diana De Feo moglie Emilio Fede, la sua famiglia

Il matrimonio con Emilio Fede è arrivato nel 1969. Il loro amore è sempre stato, nonostante la notorietà di Fede, vissuto lontano dalla luce dei riflettori. La coppia ha avuto due figlie Sveva e Simona. Sulle due ragazze si hanno pochissime informazioni. L’unica certezza è che si sta parlando di una famiglia molto unita, anche nei momenti di grande difficoltà.

A spiegare la loro unione è stata la stessa giornalista, in un’intervista rilasciata un po’ di tempo fa: “Il divorzio da mio marito? Ma non scherziamo. Io sono per la famiglia, perché stiamo parlando una cosa bellissima. Uno ha delle discordie, ma abbiamo due figlie, cinque nipoti. Insomma,,per me la famiglia è sacra”. Non servono davvero altre spiegazioni.

Diana de Feo moglie Emilio Fede, il suo legame con Villa Lucia

Diana de Feo è deceduta a Napoli, nella sua Villa Lucia. Quest’ultimo è un edificio neoclassico in stile pompeiano e che si trova nel quartiere Vomero, più precisamente nei pressi del parco della villa Floridiana. Va detto che nel XIX secolo ne faceva addirittura parte, mentri oggi è separata da un muro di cinta. La si può raggiungere attraverso un vialetto che passa da via Cimarosa e che poi la stazioncina superiore della funicolare di Chiaia.

Va detto che l’edificio è stato anche al centro di alcune vicende giudiziarie. Nel 2006, partendo da una denuncia di Italia Nostra, i vigili antiabusivismo del Comune di Napoli avevano apposto i sigilli alla villa. Infatti erano stati scoperti e bloccati dei lavori abusivi in corso. Il tutto ha poi portato a un procedimento penale nei confronti della De Feo, in quanto mancanti una serie di autorizzazioni da parte della Sovrintendenza.