Home Streaming Il cast di The Crown cambia ogni due stagioni per un motivo...

Il cast di The Crown cambia ogni due stagioni per un motivo semplicissimo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:10

Sono in molti a volere informazioni sulla serie The Crown e scoprire come mai ogni due stagioni il cast solitamente cambia. Di seguito tutte le news disponibili in merito.

The Crown
The Crown (Youtube Netflix)

Prima di scoprire perché il cast della serie tv The Crown è solito cambiare e rinnovarsi ogni due stagioni, è bene spendere alcune parole per spiegare qualche dettaglio su questa opera.

In primis bisogna dire che si tratta di un telefilm davvero molto amato, che è riuscito già ad ottenere grandissimo successo e anche tanti premi prestigiosi, tra cui 8 Emmy e ben sette Golden Globe.

Questa serie è totalmente incentrata sulla vita della famiglia reale britannica e in particolare anche della Regina Elisabetta II, ripercorrendo tutti i fatti più salienti e noti.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> The Crown stagione 1, il cast: tutto sugli attori della serie televisiva

The Crown, un rinnovamento ciclico del cast: ecco perché

The Crown
The Crown (Youtube Netflix)

Tutti i fan più affezionati della serie televisiva The Crown, ideata da Peter Morgan, sapranno sicuramente che il cast tende a cambiare quasi interamente ogni due stagioni.

In attimo sappiamo che al momento sono disponibili 4 stagioni, in cui si affrontano i temi più importanti dei reali britannici.

Per quanto riguarda la trama, nel corso della prima stagione ripercorriamo la storia della Regina Elisabetta II a partire dal 1947 e seguiamo tra i fatti più noti il matrimonio con il principe Filippo di Edimburgo, fino a quando è accaduta la crisi di Suez nel 1956.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> La serie Netflix che promette di spodestare The Crown

Nella seconda stagione invece seguiamo gli eventi che riguardano i primi ministri Anthony Eden e Harold Macmillan, la vicenda legata allo scandalo del profumo e la nascita dell’ultimo figlio della regina, cioè il principe Edoardo che è avvenuta nel 1964.

La terza stagione invece parte con l’elezione di Harold Wilson a primo ministro e si arriva ai festeggiamenti dei 25 anni al trono della Regina Elisabetta, e la crisi della principessa Margaret con Antony Armstrong-Jones e i primi flirt di Carlo.

Nella quarta stagione invece viene raccontata la storia d’amore tra Carlo e Lady Diana Spencer, e seguiamo da vicino anche le dimissioni del primo ministro Margaret Thatcher.

Tale stagione ha suscitato qualche polemica e pare sia stata poco apprezzata in particolare proprio dalla famiglia reale, che ha trovato poco veritieri e dunque troppo romanzati i fatti narrati.

Per rispondere invece alla domanda sul perché il cast viene continuamente sostituito ogni due stagioni, il motivo di questa scelta è molto semplice.

A quanto pare l’ideatore di questa serie tv, Peter Morgan, ha preferito prendere tale tipo di decisione per fare in modo che la serie fosse molto più realistica.

Siccome si affronta una narrazione che percorre un arco temporale molto lungo, portare avanti gli stessi attori lungo tutto lo sviluppo della storia avrebbe significato farli invecchiare.

Anche se al giorno d’oggi è possibile realizzare dei make-up abbastanza realistici, sarebbe stato comunque difficile per loro esprimere i segni del tempo anche nella propria interpretazione e ciò avrebbe potuto portare a un danno all’intera opera.

Per dare un senso di maggiore intensità e soprattutto verità alla serie si è deciso quindi di mutare ogni tot il cast. Tale scelta in realtà si è rivelata in effetti vincente, portando sulla scena attori sempre molto validi e che sanno interpretare egregiamente i loro ruoli.