Home Personaggi Sigfrido Ranucci “Mi ha insegnato…”: parole e stima per il padre

Sigfrido Ranucci “Mi ha insegnato…”: parole e stima per il padre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:25
CONDIVIDI

È un giornalista, autore e conduttore televisivo famoso e stimato, Sigfrido Ranucci, volto noto di Report: l’insegnamento che gli ha lasciato suo padre

Sigfrido Ranucci "mi ha insegnato...": parole e stima per il padre
S. Ranucci (fonte foto: Youtube, Rai)

Un personaggio molto noto grazie al lavoro da lui svolto, Sigfrido Ranucci è un giornalista, autore televisivo e conduttore che nei lunghi anni di carriera si è fatto apprezzare e si è distinto per quanto fatto: il pubblico lo segue su Report, trasmissione che propone importanti inchieste giornalistiche.

Un forte amore per la legalità, la ricerca della verità, la voglia di informare i cittadini e l’estrema professionalità sono solo alcune, importanti doti, che tutti coloro che seguono Report e lo stesso Sigfrido da anni gli riconoscono.

Tutte le curiosità, i dettagli, i particolari e le informazioni a proposito del suo percorso professionale, quindi rispetto alla sua carriera, ma anche riguardo la sua vita privata e gli aspetti personali noti, tenendo conto della grand riservatezza del personaggio.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Amadeus sorpreso, non crede ai suoi occhi: accade tutto in diretta

Sigfrido Ranucci chi è: età, altezza, peso, data e luogo di nascita, biografia

Sigfrido Ranucci "mi ha insegnato...": parole e stima per il padre
S. Ranucci (fonte foto: Youtube, diMartedi)
  • Nome e Cognome: Sigfrido Ranucci;
  • Altezza: 1,73 circa;
  • Peso: Ignoto;
  • Data di Nascita: 24 agosto 1961;
  • Età: 59 anni;
  • Luogo di Nascita: Roma, Lazio.

Lo stimato, popolare ed affermato giornalista, autore e conduttore televisivo Sigfrido Ranucci nasce a Roma, nella regione Lazio, il 24 agosto del 1961, ed ha dunque, al momento, 59 anni.

Per quanto riguarda la sua biografia, di Ranucci si sa che i primi passi mossi nell’ambito della sua carriera, arrivano in seguito al conseguimento della laurea ottenuta in Lettere, all’Università La Sapienza.

In particolare, dà il via dopo aver terminato il proprio percorso di studi ad una collaborazione con Paese Sera, mentre nel 1989 Sigfrido approda al TG3, dove inizia ad occuparsi di sport, attualità e cronaca.

La sua carriera va veloce e le sua qualità lo portano in breve tempo a svolgere attività importanti, arricchendo il proprio percorso professionale.

Basti pensare, al riguardo, che nel 1994 prende parte e collabora al programma Anni Azzurri, insieme a Claudio Ferretti, e tre anni dopo, nel 1997, va menzionato il suo impegno con Rai International, Rai News e Tg3 Primo piano.

La Carriera di Sigfrido Ranucci: da inviato nei Balcani e a New York alle inchieste

Sigfrido Ranucci "mi ha insegnato...": parole e stima per il padre
S. Ranucci (fonte foto: Youtube, Rai)

La costanza, l’impegno e la bravura nel proprio lavoro lo portano ben presto, sin dal 1999, ad essere scelto dalla Rai in qualità di inviato.

Un’attività questa, che svolge anche in questo caso con gran professionalità, in luoghi e contesti importanti e particolari.

È infatti inviato nei Balcani, mentre nel 2001 racconta e segue gli attentanti dell’11 settembre avvenuti a New York.

Non mancano le tante inchieste realizzati su tematiche di rilevanza assoluta, quali ad esempio quelle fatte sul traffico illecito di rifiuti, sulla mafia o sull’utilizzo fatto di armi non convenzionali come l’uranio impoverito.

Nel 2001, mentre si occupa di una inchiesta sulle stragi di mafia, trova e trasmette l’ultima intervista, quindi sino ad allora inedita, del giudice Paolo Borsellino.

Sigfrido Ranucci: l’arrivo a Report e la scelte come vice direttore Rai 3

Ranucci, esperto e noto giornalista, viene inviato nel 2005 a Sumatra in occasione del drammatico tsunami dell’oceano indiano, mentre nel 2006 diventa coautore della trasmissione Report, insieme a quella che all’epoca ne era la conduttrice, altra grande giornalista Milena Gabanelli.

Proprio insieme a quest’ultima realizza il libro Ecofollie, edito Bur, mentre nel 2000 pubblica Il patto: da Ciancimino a Dell’Utri, la trattativa stato-mafia nel racconto inedito di un infiltrato.

L’anno seguente arriva l’inchiesta che conduce al ritrovamento e al sequestro della pinacoteca di Calisto Tanzi e dal 2011 inizia a la collaborazione con il Corriere della Sera.

In seguito, nel 2012 cura il programma Off the Report e diventa il conduttore nel 2017 proprio di Report, prendendo il posto della Gabanelli.

Nel 2020, Sigfrido Ranucci, giornalista pluripremiato per la sua importante attività svolta, è scelto da Franco Di Mare, direttore del Tg3, come vice.

Di seguito, ecco un elenco parziale e riassuntivo con alcune delle inchieste condotte nel corso degli anni da Ranucci:

  • Il valzer dei veleni
  • Crimini e misfatti
  • Polveri maledette
  • Metallo del disonore
  • Uranio impoverito
  • Fallujah. La strage nascosta
  • Guerre e bugie
  • In nome del petrolio
  • Eroi senza medaglia
  • La guerra privata dei contractor
  • A fondo perduto
  • Il cavaliere del lavoro
  • Il progetto
  • Il mare nero
  • Il gioco delle parti
  • La banca degli amici
  • Effetti collaterali

La vita privata di Sigfrido Ranucci: moglie e figli?

Sigfrido Ranucci "mi ha insegnato...": parole e stima per il padre
S. Ranucci (fonte foto: Youtube, Rai)

Con personaggi di tale fama e notorietà, spesso scatta da parte del pubblico la curiosità e la voglia di conoscere aspetti legati non soltanto alla vita professionale e alla carriera ma anche relativi alla vita privata.

Tuttavia, va detto che il giornalista, conduttore ed autore televisivo è molto attento alla propria privacy e dunque non si conosce nulla o quasi di quest’ultima.

Non è infatti possibile dire, al momento, se nella sua vita vi sia una moglie o meno.

Per quanto riguarda i figli, sembra che Ranucci ne abbia, stando a quanto scritto in una lettera inviata al Corriere della Sera qualche anno fa, dopo un servizio trasmesso a Report sul Papilloma virus che suscitò clamore.

Nella fattispecie, nella lettera di chiarimento, Ranucci scrive: “Ci tengo a ribadire l’importanza delle vaccinazioni obbligatorie e quelle consigliate anche perché ho sempre fatto vaccinare i miei figli.”

Sigfrido Ranucci, le parole e la stima per il padre scomparso

Come detto, sono poche le informazioni a proposito della privata del noto giornalista, tuttavia si conosce qualche aspetto di quest’ultimo rispetto al rapporto con il padre scomparso.

Ranucci infatti qualche tempo fa è stato ospite della trasmissione Da noi… a ruota libera, e in tale occasione, tra i diversi temi trattati, ci sono stata alcune parole proprio su suo padre.

Ad introdurre il punto è la conduttrice Francesca Fialdini che spiega: “Io so che nel momento in cui hai coronato forse parte del suo sogno, sei arrivato alla conduzione di un programma dal grande successo, di giornalismo e di inchiesta, tuo padre non ha avuto la felicità di vederti lì. È vero?”

Non tarda ad arrivare la replica Sigfrido:Ha assistito alla puntata di dicembre dove Milena annunciava il passaggio di testimone. Purtroppo è morto prima di vedere la conduzione di un programma che poi adorava.”

Ranucci aggiunge, parlando proprio di suo padre, che è stato un uomo della guardia di finanza, delle istituzioni ed un grande sportivo, un uomo che ha sempre lottato per la legalità.

Il conduttore sottolinea cosa il padre ha saputo lasciargli: “Mi ha insegnato a camminare sempre con la schiena dritta, ad avere rispetto per l’avversario, se lo vogliamo chiamare così, e quindi di contestare tutto quello che c’era da dire, guardandolo negli occhi”.


Fonte video: Youtube, Rai

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Amadeus affascinato da un tormentone: non riesce a continuare

Sigfrido Ranucci Facebook: il gran seguito sui social

A riprova della fama, del successo, della bravura e dell’importanza del lavoro svolto da Ranucci, non stupisce il grande seguito che ha sulle piattaforma social come Facebook, la pagina che ospita post ed interventi relativi alle inchieste e al programma Report.

Al momento, infatti, il numero di follower ammonta e supera i 245 mila.

Sigfrido Ranucci "mi ha insegnato...": parole e stima per il padre
Post di S. Ranucci (fonte foto: Facebook, Sigfrido Ranucci)