Home News Selvaggia Lucarelli punta il dito contro i Ferragnez: “È marketing”

Selvaggia Lucarelli punta il dito contro i Ferragnez: “È marketing”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04

Selvaggia Lucarelli punta il dito contro Fedez e Chiara Ferragni. L’influencer avrebbe sfruttato il suo peso mediatico per pilotare il televoto

Ferragnez
Fonte foto: Getty Images / Instagram @chiaraferragni

Si è da poco concluso il settantunesimo Festival di Sanremo. Quest’anno hanno trionfato i Maneskin che hanno infiammato il palco dell’Ariston con la canzone rock Zitti e buoni, portando grande energia e freschezza dati dalla loro giovane età.

La band è salita sul podio insieme ad altri artisti: Ermal Meta (arrivato terzo) e la coppia formata da Francesca Michielin e Fedez (arrivati secondi dopo aver risalito la china). A tal proposito, non sono di certo mancate le polemiche per quanto riguarda il televoto. In particolare c’è chi ha puntato il dito su Fedez e sua moglie Chiara Ferragni, che può vantare un peso mediatico non indifferente.

La giornalista del TPI e del Fatto Quotidiano Selvaggia Lucarelli ha scritto un paio di righe nelle sue stories su Instagram dove sostiene le sue posizioni per le quali i voti arrivati a Fedez sono frutto di un’operazione di marketing da parte della moglie.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Achille Lauro a Sanremo, un’esibizione già vista? L’accusa di Striscia la notizia

Sanremo 2021, Selvaggia Lucarelli accusa i Ferragnez: “Brava Chiara. Sei arrivata seconda anche senza cantare”

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni (Instagram)

Il Festival di Sanremo 2021 è appena finito ma già fioccano alcune polemiche. In particolare quelle a Fedez che è arrivato secondo – in coppia con Francesca Michielin – secondo alcuni grazie ai voti portati dal potere mediatico della moglie Chiara Ferragni.

Chi è di questo avviso è la giornalista Selvaggia Lucarelli che ha spiegato che sì, Sanremo non è un’elezione politica, però è pur sempre un concorso con il suo regolamento, dove girano molti soldi, ma anche passioni e dove sono vietati i voti di massa pilotati.

Secondo la giornalista, dovrebbe vincere l’artista più bravo e la canzone più bella. Non chi è più ricco, influente e bravo a fare marketing. La Lucarelli crede che quello che ha fatto Chiara Ferragni sia un’operazione di marketing. Ha seguito tre passaggi fondamentali: “call to action-viralizzazione-gratificazione”. In questo modo sono arrivati moltissimi voti.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Barbara Palombelli, il monologo di Sanremo le crea parecchi problemi

Fedez ha gia avuto modo di rispondere a queste critiche, sostenendo che è una polemica sterile. Infine, Selvaggia ha concluso complimentandosi con la Ferragni: “Brava Chiara, ottima strategia. Anzi bravissima. Sei arrivata seconda anche senza cantare“.