Home Personaggi Margherita Buy, il suo rapporto conflittuale con l’ansia

Margherita Buy, il suo rapporto conflittuale con l’ansia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:20
CONDIVIDI

Margherita Buy, celebre attrice del panorama italiano, ci ha raccontato il suo rapporto con l’ansia, come la gestisce e cosa le ha causato.

Margherita Buy (GettyImages)
Margherita Buy (GettyImages)

Margherita Buy, volto noto nel mondo del cinema, vincitrice di sette David di Donatello, è una tra le migliori attrici italiane. Oggi pomeriggio alle ore 14.30 in inda su Cine 34, la vedremo protagonista nel film “Ma che colpa abbiamo noi“, diretto ed interpretato da Carlo Verdone. Nei panni di Flavia, la Buy, interpreta il ruolo di una donna affetta dalla sindrome da acquisto compulsivo, ed è ossessionata dalle scarpe. La sua casa ne è piena ma non riesce a smettere di comprarne. Conduce una relazione con Aldo, un uomo sposato che da tempo promette di separarsi dalla moglie per lei, senza mai concretizzare. Ma scopriamo quella confessione fatta dall’attrice.

LEGGI ANCHE —> Margherita Buy ex moglie Sergio Rubini oggi: età, film, foto altezza

Margherita Buy, confessa: “Soffro d’ansia”

Margherita Buy
Margherita Buy (Fonte: Getty Images)

L’attrice ha confessato il suo particolare rapporto con l’ansia. Da tempo ne soffre, ma ha scelto di non sedare la sua angoscia, ma di viverla come una compagna di vita. Margherita ha dichiarato di vivere questa patologia come uno stato d’allarme, ossia quando lei arriva va ascoltata, non temuta, è uno stato d’avvertimento. Infatti l’unica soluzione che ha trovato è farsela amica, solo così si può sopravvivere in un mondo pieno di insidie. Ha continuato con il dichiarare che l’ansia le arriva quando fa cosa che non conosce. Ad esempio gli spostamenti e i cambiamenti sono un’alta fonte di ansia per l’attrice.

LEGGI ANCHE —> Margherita Buy, tragica rivelazione: fan preoccupati

A causa di questa paura dell’ignoto Margherita è sempre rimasta ancorata all’Italia e a quello che conosceva. La Buy non ha vergogna nel mostrare i suoi problemi, anzi si fa sempre aiutare per risolverli, infatti crede nella psicanalisi. Infine invita a tutti a non sfuggire ai problemi, ma ad affrontarli e ad interrogarsi sul perché sono sorti.