Home Storie Paolo Villaggio, il ricordo dei figli: “Un padre complicato”

Paolo Villaggio, il ricordo dei figli: “Un padre complicato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:30
CONDIVIDI

La morte di Paolo Villaggio ha lasciato un vuoto non solo nella vite dei famigliari ma anche in quella di tutti noi amanti di Fantozzi. Ma scopriamo quel dettaglio raccontato dai figli.

Paolo Villaggio

Oggi Paolo Villaggio rivivrà sullo schermo delle nostre case per raccontarci la storia di “Dottor Jekyll e gentile signora“, un film diretto da Stefano Vanzina. In onda in seconda serata su Rete 4, racconta la storia del dottor Jekyll e della sua aiutante, i due lavorano presso una multinazionale. Le cose si complicano quando il dottore ingerisce uno strano elisir. In questo film Villaggio interpreta un vero e proprio genio del male. Ma scopriamo il dettaglio che si cela dietro la morte del genio.

LEGGI ANCHE —> Paolo Villaggio è Ugo Fantozzi, il ragioniere più famoso del cinema

Paolo Villaggio, la confessione dei figli

Paolo Villaggio è Fantozzi

Due figli, Elisabetta e Pierpaolo, che con tanta fatica avevano imparato ad adorarlo. Infatti i due hanno confessato che era un padre complicato, molto spesso si scontravano, ma grazie a questo suo carattere hanno appreso la forza d’animo. Purtroppo a causa del diabete la sua vita ha visto la fine, a detta dei figli un uomo che andava contro le regole. La speranza non è mai mancata nella vita del padre, ha sempre pensato di ritornare in sesto, dopo essere finito sulla sedia a rotelle, ma poi ha capito che il suo show stava finendo. Cosa ha insegnato il grande artista ai suoi figli?

LEGGI ANCHE —> Paolo Villaggio, Fantozzi: scelta Anna Mazzamurro perché brutta

Elisabetta e Pierfrancesco hanno dichiarato che gli ha insegnato a guardare il mondo con un tale senso di libertà e apertura mentale propria dell’attore. Lo vogliono ricordare con il grande riconoscimento conferito a Villaggio, il Leone d’oro, un premio al suo intelletto. Sempre felice di esser accerchiato dai fan ha amato essere conosciuto e compreso dai bambini. Oggi per la gioia di tutti possiamo godere ancora un po’ dell’immenso artista.