Home Cinema “Lo chiamavano Jeeg Robot”: sangue sul set del film

“Lo chiamavano Jeeg Robot”: sangue sul set del film

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00
CONDIVIDI

Lo chiamavano Jeeg Robot, il film di Gabriele Mainetti, ha messo in scena nella realtà un vero e proprio duello tra i due protagonisti, sino ad arrivare al sangue. Scopriamo cos’è successo. 

Lo chiamavano Jeeg Robot
Lo chiamavano Jeeg Robot

Stasera in prima serata su Rai Movie andrà in onda il celebre film di Gabriele Mainetti “Lo chiamavano Jeeg Robot”. Tra il cast notevoli personaggi di spicco tra cui: Claudio Santamaria, Luca Marinelli e Ilenia Pastorelli. Una commedia dai tratti fantascientifici. La storia è incentrata sul protagonista Enzo, che entra in contatto con una sostanza radioattiva portandolo dunque ad acquisire una forza sovrumana. Ma cos’è successo durante le riprese del film?

LEGGI ANCHE —> Francesca Barra moglie Claudio Santamaria: più uniti dopo il dramma

“Lo chiamavano Jeeg Robot”: la furiosa lite tra Marinelli e Santamaria

Luca Marinelli è uno degli attori più talentuosi del panorama italiano, ha vinto un David di Donatello per la sua interpretazione dello zingaro in “Lo chiamavano Jeeg Robot“. In alcune scene abbiamo assistito a diverse scazzottate, ma in una sembra che l’attore non sia riuscito a dosare la forza. Durante le riprese del film, mentre stavano girando una scena allo stadio Olimpico di Roma, Luca Marinelli ha messo troppa  foga nei colpi sferrati al co-protagonista Claudio Santamaria finendo per rompergli realmente il naso. A rivelarlo è stato lo stesso Claudio che con un video pubblicato sui social ha ironizzato sull’evento, nonostante il dolore sia stato tanto. Cos’è successo dopo?

LEGGI ANCHE —> Claudio Santamaria cuffietta e mascherina: che succede?

Al contrario delle aspettative di tutti le riprese non si sono interrotte, lo stesso attore ha dichiarato che l’adrenalina del momento gli ha permesso di continuare a girare la scena. Veramente due grandi attori ed un grande film unico nel suo genere e nel panorama italiano.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Claudio Santamaria (@claudio_santamaria)