Home Musica Donatella Rettore, un grande dolore: “Sono riuscita a salvarmi”

Donatella Rettore, un grande dolore: “Sono riuscita a salvarmi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:10
CONDIVIDI

Donatella Rettore racconta l’episodio di violenza che ha subito. Aveva soli 15 anni quando è stata abusata. Scopriamo di più. 

donatella rettore tumore

Donatella Rettore, la cantante, oggi nella giornata contro la violenza sulle donne fa una triste confessione. Tutti le dissero di non dire nulla, persino i carabinieri, quindi lei non denunciò. Ma come mai? Erano altre epoche e purtroppo si pensava che la colpa era della donna e dei suoi atteggiamenti. Ma capiamo cos’è successo.

LEGGI ANCHE —> Donatella Rettore, lotta contro il tumore: come sta oggi?

Donatella Rettore, la storia del suo abuso

Donatella Rettore oggi

Aveva soli 15 anni la cantante quando si trovò protagonista di un evento spiacevole. Ma cosa successe? Donatella entrò nella macchina di un suo amico, ad un certo punto questo uomo la condusse in campagna, lei aveva intuito che c’era qualcosa che non andava così si stava per precipitare fuori dalla macchina quando lui la prese per i capelli e la strattonò, lei riuscì a girarsi e a tirargli un calcio. Grazie a questo suo gesto di difesa lui si accasciò sul volante e lei riuscì a scappare. Non riusciva più a respirare mentre correva. Finalmente arrivò dai carabinieri spiegò l’accaduto e li pregò affinché l’accompagnassero dai genitori. E così fecero. Arrivò a casa dalla mamma e dal papà con il maresciallo. Ha confessato di non voler tornare da sola a casa perché aveva paura della reazione che i genitori potevano avere nei suoi confronti. Il maresciallo calmò gli istinti dei genitori e li consigliò di non fare troppa pubblicità ed andare a parlare dai genitori di questo ragazzo. Mai ci fu la denuncia. Questo non è stato il solo abuso che ha subito la cantante.

LEGGI ANCHE —> Pierluigi Diaco e Donatella Rettore, retroscena sulla loro lite

Un’altra violenza la subì quando aveva 8 anni. La Rettore dichiara che mentre stava raccogliendo in un prato dei fiori per portarli alla mamma in onore della festa della mamma, ad un certo punto sbucò un uomo che le offrì dei gioielli, ma riuscì subito a fuggire. Fortunatamente al suo grido d’aiuto la gente la sentì e corse dietro l’uomo portando così in salvo la piccola Rettore. Molti sono i casi di violenza che ogni giorno siamo costretti a sentire, oggi Donatella rivolge un messaggio alla donne: denunciate!

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da RETTORE Official (@donatellarettore)