Home Televisione Roberto Giacobbo, ricordo drammatico: “Ero ad un passo dalla fine”

Roberto Giacobbo, ricordo drammatico: “Ero ad un passo dalla fine”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:22
CONDIVIDI

Roberto Giacobbo ha avuto modo di rivivere quei momenti drammatici della sua convalescenza: ha rischiato di morire, oggi come sta?

roberto giacobbo
Roberto Giacobbo

E’ stato un periodo a dir poco drammatico quello che ha vissuto negli scorsi mesi Roberto Giacobbo: il famosissimo conduttore televisivo, che questa sera sarà in tv con “Freedom oltre il confine”, ha avuto modo di parlare del suo recente passato fatto di momenti difficili e gravissimi problemi di salute.

Purtroppo, infatti, anche lui come tantissimi altri volti noti dello spettacolo, sono stati colpiti dal Covid-19 e, in particolar modo in lui, le conseguenze sono state davvero molto pesanti.

L’uomo, infatti, è stato ricoverato per tantissimo tempo in ospedale e, come ha confessato lui stesso, era ad un passo dalla fine. Oggi come sta il famoso conduttore?

LEGGI ANCHE -> Roberto Giacobbo, la rinascita dopo la malattia: “Ho sconfitto il Covid”

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Roberto Giacobbo (@robertogiacobbo_official)

Roberto Giacobbo Covid, come sta oggi?

Roberto Giacobbo
Roberto Giacobbo

Oggi per fortuna Roberto Giacobbo è fuori pericolo: il peggio è passato e per fortuna oggi è fuori pericolo e sta bene. Le sue condizioni di salute sono decisamente migliorate e non c’è niente di più bello di questo.

LEGGI ANCHE -> Irene Bellini moglie Roberto Giacobbo, svelato il primo incontro

Una bellissima notizia per tutti i suoi amatissimi fan e follower che non vedevano l’ora di guardarlo in tv in uno dei suoi tantissimi programmi di successo su Italia 1. I suoi racconti sono davvero fantastici e raccontano perfettamente delle storie sempre avvincenti, ricche di fascino e di emozione.

La paura del passato, però, non si cancella e, purtroppo, rimarrà sempre una cicatrice che è impossibile da dimenticare. Oggi, però, sta bene e questa è senz’altro la cosa più importante.