Home News Gigi Proietti, un altro dramma dopo la sua morte: non merita questo

Gigi Proietti, un altro dramma dopo la sua morte: non merita questo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:48
CONDIVIDI

Gigi Proietti, la sepoltura slitta ancora: caos nei cimiteri romani, la salma dell’attore rimane in attesa di cremazione.

Gigi Proietti sepoltura
Gigi Proietti (Fonte: Getty Images)

Gigi Proietti, la sua sepoltura slitta di qualche giorno: cimiteri romani nel caos completo, la salma dell’attore rimane in attesa di essere cremata.

In questi giorni pare che il cimitero di Prima Porta, a Roma, stia riscontrando dei problemi e accumulando forti ritardi nella cremazione dei defunti.

Alla base di queste problematiche ci sarebbero dei problemi di manutenzione ma soprattutto il sovraccarico di lavoro, dovuto al moltiplicarsi dei decessi a causa del Covid-19.

LEGGI ANCHE -> Gigi Proietti e Sagitta Alter: il suo rimpianto più grande

Gigi Proietti, la sepoltura slitta ancora: ecco dove verrà portato

Gigi Proietti sepoltura
Gigi Proietti (Fonte: Getty Images)

Secondo quanto riportato da Leggo.it la salma dell’amatissimo attore romano starebbe ancora aspettando di essere cremata. A quanto pare, infatti, le camere mortuarie del cimitero di Prima Porta della Capitale sono al collasso, tanto che decine di salme sono state spostate nel cimitero monumentale del Verano.

Alla base di questa crisi ci sarebbero alcuni guasti nei forni crematori, che necessitano di manutenzione oltre al fatto che alcuni dipendenti del cimitero sono stati messi in smartworking; alcuni di loro sono anche stati sospesi sal servizio perchè coinvolti nell’inchiesta sullo smembramento dei cadaveri.

LEGGI ANCHE -> Gigi Proietti, dietro la data della sua morte si nasconde la sua ultima battuta

Così la salma di Proietti, come molte altre, sarebbe ancora in attesa di essere cremata, per poi essere inviata nel Cimitero Acattolico di Testaccio, dove ha richiesto di essere sepolto, in via straordinaria. Qui si trovano molti artisti e personaggi di spicco, come Andrea Camilleri.

Leggo scrive che il principale problema dei cimieri romani, al momento, sarebbe causato dal numero di morti a causa del Covid: si registra, infatti, che a Novembre ci siano stati già 295 morti in più rispetto allo stesso mese, nel 2019, mentre a Ottobre è stato registrato un aumento dei 60% dei decessi.