Home Personaggi Andrea Camilleri, esce postumo l’ultimo saluto a Montalbano

Andrea Camilleri, esce postumo l’ultimo saluto a Montalbano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:46
CONDIVIDI

Con la sua penna Andrea Camilleri ha fatto innamorare della Sicilia migliaia di italiani, che adesso potranno salutare per sempre il commissario Montalbano.

Andrea Camilleri
Andrea Camilleri (Fonte: Getty Images)

Si chiama Riccardino ed è il libro uscito postumo dello scrittore Andrea Camilleri, scomparso un anno fa proprio di questi tempi.

Con la sua morte l’Italia e il mondo intero avevano perso una delle penne più brillanti e talentuose della scrittura italiana, che aveva fatto appassionare migliaia di accaniti lettori alle sue storie e in particolare a quella legata al mitico commissario Salvo Montalbano.

Con questo nuovo romanzo, si avrà dunque modo di congedare una volta per tutte uno dei personaggi più amati in Italia, anche grazie al successo televisivo ottenuto dalla riproposizione in veste televisiva della storia.

La nascita di questo romanzo sembra quasi uscita da un racconto, poiché Camilleri nel 2004 aveva già ideato quello che sarebbe stato poi il capitolo finale di questa storia, appunto il Riccardino, che consegnò nel 2005 all’editrice Elvira Sellerio.

LEGGI ANCHE —>Lutto nel mondo dell’editoria, muore uno dei più grandi romanzieri

Nel 2016 poi Camilleri decise di riprendere in mano il romanzo, riportando solo alcune modifiche, ma mantenendo la struttura della trama così com’era.

Ecco perché il libro, in uscita oggi 16 luglio 2020, può essere acquistato anche in una edizione speciale dove si potrà avere modo di leggere entrambe le versioni dello stesso romanzo.

Andrea Camilleri, l’addio a Montalbano

Camilleri

Il suo Riccardino Andrea Camilleri lo aveva scritto all’età di 80 anni e ripreso poi ben 10 anni dopo, rivisitandolo con grande cura e maestria.

La decisione di riportare un’edizione speciale del romanzo, in cui si possono leggere entrambe le versioni degli scritti, era un tipo di sperimentazione alla quale Camilleri teneva moltissimo, così come ha spiegato il suo editore.

LEGGI ANCHE —>Addio Commissario Montalbano, Luca Zingaretti scuote il web

Si potrà dunque dare l’ultimo saluto a Salvo Montalbano e allo stesso tempo poter assaporare quel tipo di evoluzione linguistica che l’autore ha vissuto nel corso di un decennio.

Un esperimento sicuramente brillante, che senza dubbio sarà apprezzato da tutti i lettori e fan appassionati di Camilleri, che ancora oggi ne piangono la scomparsa.