Home Musica Francesco Gabbani addio alla musica? Le parole che non ti aspetti

Francesco Gabbani addio alla musica? Le parole che non ti aspetti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:17
CONDIVIDI

Francesco Gabbani è tra gli ospiti a Domenica In e sicuramente non ci aspettavamo di ascoltare una storia come quella raccontata in diretta.

Francesco Gabbani fidanzata
Francesco Gabbani

La Zia Mara Venier dimostra grande affetto nei suoi confronti e specificando di conoscerlo bene, spiega: “Francesco Gabbani voleva mollare tutto, la sua famiglia ha un negozio di strumenti musicali”. Il ragazzo specifica: “Avevo pensato di fare solo l’autore, invece è capitato che con Amen sono andato a Sanremo Giovani ed è partito un percorso che mi ha portato a raccogliere i frutti di tutto quello che avevo fatto prima”.

Leggi anche —> Chi è la sua fidanzata?

Francesco Gabbani, il successo

Francesco Gabbani fidanzata
Francesco Gabbani

Marco Bocci chiede a Francesco Gabbani di cantare Viceversa, canzone con la quale l’artista toscano è arrivato secondo dietro Diodato all’ultimo Festival di Sanremo. Le sue note commuovono anche Mara Venier, ma soprattutto il noto attore che specifica: “Devo dire la verità, i miei figli ti adorano e vogliono sempre sentire le tue canzoni e con queste impazziscono, ma dico la verità io impazzisco dietro a loro“.

Leggi anche —> L’attacco di Selvaggia Lucarelli

C’è spazio per scoprire un po’ tutto il recente repertorio di questo splendido artista, in grado di dimostrare grande voglia e intelligenza anche nel gestire le emozioni. Autore straordinario ha portato Mara Venier a emozionarla, anche se Marco Bocci gli fa un grande complimento: “Vederti qui così da vicino mi emoziona, mi fa battere il cuore. Ora vi lascio soli, non voglio mettermi in mezzo tra di voi“. Si riferisce ovviamente a Mara e Gabbani che hanno un rapporto straordinario.

Mara parla anche del suo ultimo singolo “Einstein” e mette in mezzo Marco Bocci, che quando gli chiede quale sia rimane un attimo in silenzio. Sicuramente il brano è molto bello, Gabbani spiega: “La dimensione della canzone è immaginaria, come se me lo fossi sognato. Se si vuole andare a trovare la verità si deve partire dal fatto che quella assoluta non esiste e l’unica cosa da fare è condividere perché tutto è relativo”.