Home Televisione La Vita In Diretta, ospite lancia pesanti accuse: “Siete al limite della...

La Vita In Diretta, ospite lancia pesanti accuse: “Siete al limite della denuncia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:39
CONDIVIDI

E’ davvero incredibile tutto quello che è successo a La Vita In Diretta quando Alberto Matano ha dovuto fare i conti con un ospite furioso.

Alberto Matano
ALberto Matano, La vita in diretta

Caos negli studi Rai quando Alberto Matano ha presentato Vittorio Sgarbi come ospite di questo suo programma a La Vita In Diretta: tutto quello che è successo era assolutamente fuori programma e nessuno se lo sarebbe mai aspettato: che cos’è successo?

Il tutto è accaduto mentre il noto critico d’arte, in collegamento da un altro studio, ha voluto attaccare il noto programma del pomeriggio dicendo al noto conduttore nonché ex mezzobusto del Tg1 che è “al limite della denuncia” dal momento che gli ospiti all’interno dello studio gli ospiti non sono messi in sicurezza.

LEGGI ANCHE -> Alberto Matano, addio immediato a La Vita In Diretta? Ecco il sostituto

Vittorio Sgarbi ad Alberto Matano a La Vita In Diretta: “Al limite della denuncia”

Vittorio Sgarbi

Il padrone di casa, però, ha sottolineato come vi sia la distanza di sicurezza e, per questo motivo, non vi è assolutamente la necessità di indossare la mascherina

Inoltre, fattore non marginale, tutte le persone che lavorano in tv sono sottoposte a rigidi controlli prima di entrare negli studi, come del resto è giusto che sia.

Tutto questo, però, non sembra bastare a Vittorio Sgarbi che, poco prima di parlare, provocatoriamente ha indossato la mascherina per poi iniziare il suo discorso: insomma, attimi davvero caotici in studio. 

LEGGI ANCHE -> Arisa si scaglia contro Vittorio Sgarbi: “Mi fai schifo”

Non è senz’altro stato un momento semplice per il talk show del pomeriggio della tv di Stato ma, allo stesso tempo, è stato gestito davvero benissimo dal conduttore che ha cercato di chiudere il prima possibile tutta questa polemica che, siamo sicuri, terrà banco anche nelle prossime settimane. Nella speranza che tutto questo problema legato alle mascherine si possa risolvere il prima possibile.