Home News Morte Izumi Matsumoto, se ne va l’ideatore di E’ quasi magia Johnny

Morte Izumi Matsumoto, se ne va l’ideatore di E’ quasi magia Johnny

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:17
CONDIVIDI

Lutto nel mondo dei fumetti, purtroppo è avvenuta la morte di Izumi Matsumoto, nome molto noto del settore. Ecco tutte le informazioni.

E' quasi magia Johnny
E’ quasi magia Johnny

Si è appresa di recente la notizia della morte di Izumi Matsumoto, conosciuto principalmente per essere l’ideatore del cartone animato È quasi magia Johnny. Quest’ultimo ha tenuto compagnia a numerose generazioni di bambini, che si sono appassionate alle vicende del personaggio protagonista, simpatico, sognatore e un po’ buffo.

LEGGI ANCHE —>Fidanzato Cristina D’Avena, chi è? Il mistero si infittisce

Morte Izumi Matsumoto, una grave perdita

E' quasi magia Johnny
E’ quasi magia Johnny

Purtroppo è stata data la notizia della scomparsa di Izumi Matsumoto, il padre del celebre manga Kimagure Orange Road/Orange Road, da cui è stata tratto il cartone animato È quasi magia Johnny. Questo importantissimo anime è stato molto conosciuto e amato nel nostro Paese dove ha avuto un grandissimo successo. Era uscita tra il 1984 e il 1987 la prima edizione di Orange Road mentre in Italia era arrivato qualche anno dopo, nel 1992. Come spesso avviene con le trasposizioni di anime, anche il cartone animato È quasi magia Johnny aveva subito censura durante la rivisitazione in chiave cartone animato.

LEGGI ANCHE —>Cristina D’Avena è rifatta? La donna svela la verità

Molti si ricorderanno addirittura l’indimenticabile sigla cantata da Cristina D’Avena, che era riuscita a fare breccia nel cuore di centinaia di ragazzini. Moltissimi i giovani che si erano avvicinati a questo cartone animato e si erano ritrovati nel protagonista Johnny, un ragazzo con dei poteri paranormali e che si trovava al centro di un triangolo amoroso con Sabrina e Tinetta.

Matsumoto aveva iniziato la sua carriera negli anni ’80, ma purtroppo già dagli anni ’90 aveva cominciato ad avere alcuni problemi di salute. L’uomo infatti, come aver raccontato sul sito Comi-con, e come riportato dal Corriere della Sera, ha sofferto a luogo di stenosi vertebrale, una malattia che porta al restringimento del canale vertebrale. Pare che la morte si sia accostata a lui lieve, prendendolo dolcemente nel sonno all’età di 61 anni.  Adesso tutti gli appassionati di fumetti e del cartone animato piangono un uomo brillante che ha fatto sognare, divertire e appassionare moltissimi giovani.