Home Personaggi Chi è la moglie di Gabry Ponte? E’ una cantante di un...

Chi è la moglie di Gabry Ponte? E’ una cantante di un gruppo famoso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:49
CONDIVIDI

Chi è la moglie di Gabry Ponte? Il dj è molto riservato riguardo la sua vita privata, ma sappiamo che ha un legame speciale con una nota cantante.

Gabry Ponte moglie
Gabry Ponte

Gabry Ponte ha una moglie? Il famoso dj ed ex componente degli Eiffel 65 non ha mai fatto sapere molto della sua vita sentimentale e in generale ci tiene molto alla sua privacy.

E’ nato il 20 aprile del 1973 a Torino e, una volta diplomatosi, ha iniziato a studiare fisica all’università; ben presto però ha abbandonato gli studi per seguire la passione per la musica.

Gabry ha iniziato a lavorare come dj in molti club a Torino, in Veneto e in Friuli, per poi diventare titolare dell’Aqua, sulla riviera romagnola.

LEGGI ANCHE -> Gabry Ponte, tutto sulla sua carriera: ecco dove lo vedremo presto

Chi è la moglie di Gabry Ponte? Una donna misteriosa

Gabry Ponte moglie
Gabry Ponte

Il dj ha poi fondato insieme a Maurizio Lobina e Jeffrey Jey gli Eiffel 65, che con i loro brani hanno scalato le classifiche mondiali: basti pensare a Blue.

Dal 2001 Ponte ha iniziato la sua carriera da solista e produce alcuni tra i suoi brani più celebri, come: Geordie, Time to Rock, Dragostea din tei, il featuring con Haiducii, e Una notte e forse mai più.

LEGGI ANCHE -> Tommaso Paradiso, l’amara confessione su i “The giornalisti”: la colpa è la loro

Riguardo la sua vita sentimentale, sappiamo che ha avuto una relazione amorosa con Marcella Ovani, una delle cantanti del gruppo musicale delle Lollipop. Non sappiamo, tuttavia, se la donna sia diventata o meno sua moglie o se la relazione ha avuto seguito nel tempo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da gabry ponte (@gabryponte) in data:

Riguardo alla tematica molto discussa questa estate, delle discoteche chiuse a causa del Covid, anche Gabry ha voluto esprimersi. Ponte si è detto assolutamente d’accordo perchè, purtroppo, non c’è stata la responsabilità e l’accortezza necessaria da parte dei gestori e degli utenti.