Home News Alessandro Cattelan, la morte violenta lo mette al tappeto

Alessandro Cattelan, la morte violenta lo mette al tappeto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:51
CONDIVIDI

Alessandro Cattelan era finito nel bel mezzo di un enorme polverone sui social a causa della morte che lo ha messo al tappeto.

Alessandro Cattelan
Alessandro Cattelan

Ha tenuto davvero molto banco per parecchio tempo quella polemica, che risale al 2018, riguardante una battuta di Alessandro Cattelan riguardo alla morte di Mango che proprio non è piaciuta ai fan del noto cantante che purtroppo è venuto a mancare qualche tempo fa.

Il tutto è partito da una puntata di “E poi c’è Cattelan“, il suo fortunatissimo show che va in onda su Sky da ormai parecchio tempo, in cui c’era ospite un altro vero e proprio mattatore della risata: stiamo infatti parlando di Frank Matano.

I due sono stati protagonisti di uno sketch che, se da una parte ha ottenuto un buon numero di consensi, dall’altra parte non è proprio piaciuto ai fan più accaniti del fenomenale cantante defunto.

Ecco che cos’è successo e, soprattutto, qual è stata la battuta in questione che ha scatenato un vero e proprio putiferio.

LEGGI ANCHE -> Emma Marrone, la sua serata speciale: c’entra Alessandro Cattelan

Alessandro Cattelan fa ironia sulla morte di Mango: è polemica

alessandro cattelan
Alessandro Cattelan

Durante quella puntata, infatti, gli autori di EPCC hanno scelto Mango e, riguardo alla sua tragica morte, nella speranza di far capire ai concorrenti in questione la risposta corretta su quale fosse il titolo del film in questione, è stato detto “Ultimo Mango a Parigi”, aggiungendo che “L’episodio è tratto da una storia vera, raccontando, per far capire il titolo (questo è ciò che ha detto Cattelan) una sorta di storiella in cui, una volta, un cantante della Basilicata doveva andare a Parigi ma, poco prima, si esibisce da un’alta parte e muore.

LEGGI ANCHE -> Alessandro Cattelan, “Fabio Fazio? Non saranno interviste quelle”

Insomma, questo fatto non sembra proprio essere piaciuto ai fan che sono letteralmente insorti sul web dal momento che a loro è sembrato proprio un modo per offendere il cantante quando, in realtà, era semplicemente una battuta che, come del resto tutta la comicità, può piacere oppure no.