Home Televisione Carlo Conti designa il suo erede: “Ha stile”

Carlo Conti designa il suo erede: “Ha stile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30
CONDIVIDI

Carlo Conti ha rilasciato una lunga e interessante intervista. Tra i tanti temi toccati c’è anche quello del suo possibile erede.

Carlo Conti

Carlo Conti è senza alcun dubbio uno dei personaggi televisivi più noti e amati. Il conduttore ora sta decidendo il suo futuro, ma ha rilasciato una lunga e interessante intervista ai microfoni de ‘Il Fatto Quotidiano Magazine’. Tanti i temi toccati e affrontati, ma quello più interessante e senza alcun dubbio quello riguardante il suo possibile erede. Il toscano l’ha già individuato? Le sue parole sono davvero molto importanti e tutte da leggere.

LEGGI ANCHE -> Carlo Conti, grande trasformazione in arrivo: tutto per amore di suo figlio

Carlo Conti ha scelto il suo erede? Le sue parole

Carlo Conti

Il presentatore, che è tornato in tv con i ‘Seat Music Awards’, ha in primis raccontato le sue emozioni: “L’Arena così semivuota dava un senso di festa a metà. Comunque vedere le persone sedute lì in gradinata, anche se poche, e distanziate è stato importante. Si è dato un segnale forte e un piccolo scatto di ripresa, dopo questi mesi difficili post lockdown”. Come detto però, Conti si è soffermato anche su quello che potrebbe essere il suo erede. Il nome è stato quello di Alessandro Cattelan.

LEGGI ANCHE -> Casa di Carlo Conti, l’avete mai vista? Piccola ma vi sorprenderà

Alessandro ha stile e bravura. Aggiungo che sicuramente c’è una generazione di 30enni e 40enni che lavora tanto e che fa la gavetta. Il grande palco o la consacrazione in prima serata per un conduttore arriva più tardi perché deve acquisire esperienza, credibilità e mestiere“: questo il pensiero del conduttore sul suo collega e in generale sulla nuova generazione. Parole che sanno di vera e propria benedizione. Non resta che attendere comunque cosa riserverà, con tante personalità, che, come detto dallo stesso toscano, stanno venendo fuori anche nel mondo del web.