Home News Daniela Martani, una decisione drastica: non poteva fare altrimenti?

Daniela Martani, una decisione drastica: non poteva fare altrimenti?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00
CONDIVIDI

La speaker radiofonica Daniela Martani ha acceso una dura polemica per una decisione che ha dovuto subire. Ecco cosa è successo alla donna.

Daniela Martani
Daniela Martani (Fonte: Instagram)

Daniela Martani, speaker radiofonica ed ex concorrente del Grande Fratello, ha rilasciato dure dichiarazioni in merito ad una scelta che ha dovuto subire.

Già negli scorsi giorni la Martani è stata protagonista di un episodio accaduto durante quella che doveva essere una tranquilla vacanza in Sardegna.

La donna infatti si trovava al ritorno dall’isola della Maddalena sul traghetto per Palau, quando è stata fermata perché non indossava la mascherina.

LEGGI ANCHE —>Daniela Martani, l’intervista dell’ex Gf lascia tutti senza parole

La Martani aveva polemizzato perché si era rifiutata di rispettare questo obbligo ritenuto per lei non necessario, poiché non è scritto da nessuna parte, come aveva scritto in un post su Instagram, di mettersi la mascherina all’aperto.

A causa di questo rifiuto la donna ha dovuto vedersela con i carabinieri, minacciata anche di denuncia per interruzione di pubblico servizio.

Questo post si era concluso con la volontà di esporre denuncia lei stessa per la violazione del diritto della libera di circolazione previsto dalla costituzione italiana.

Daniela Martani, la dura decisione

daniela martani
daniela martani

Nelle scorse ore è arrivato il duro sfogo di Daniele Martani, speaker radiofonica di Radio Kiss Kiss, che collaborava da tempo con il gruppo del Pippo Pelo Show.

La donna ha subito la pesante scelta dall’emittente radiofonica che ha deciso di allontanarla e dunque non rinnovarle il contratto, come ha spiegato lei stessa su un post su Twitter, a causa di esternazioni che non erano allineate a quelle che sono i pensieri e le opinioni riguardo al coronavirus.

La donna infatti aveva dichiarato di avere delle posizioni un po’ differenti rispetto a quelle proposte dai mass media e dalle televisioni, sentendosi più vicina a quelle del professor Clementi, Zangrillo e altri.

LEGGI ANCHE —>Chiara Ferragni vs Daniela Martani: duello a distanza tra le due?

La Martani infatti, sempre secondo le sue parole, non ci sta con questo “partito del terrore” che elimina o mette in una lista nera persone che hanno un pensiero differente.

 Come essere umano si è sentita censurata e privata del diritto di esprimere la propria idea, in questa società che è spinge verso un pensiero comune.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Come effetto delle mie posizioni non allineante alla narrazione attuale sul #Coronavirus si interrompe dopo tre anni, la mia collaborazione con #RadiokissKiss nel programma #PippoPeloShow. Il mio profondo rammarico per l’interruzione della collaborazione con tutto il gruppo del Pippo Pelo show è un fatto privato. Pubbliche devono essere però le motivazioni di questa decisione, perché segnale di un’erosione allarmante di diritti fondamentali e di un controllo pervasivo delle nostre vite private, delle nostre opinioni, pensieri, spazi. Nella telefonata intercorsa ieri con il direttore del network è emerso che la decisone di non rinnovarmi il contratto, è stata presa a seguito delle mie esternazioni e le mie prese di posizione sulla questione Covid non conformi a quelle circolanti su TV, pubbliche e private, ma vicine alle più articolate e rassicuranti indicazioni dei professor Zangrillo, Clementi, Bassetti, Palù, Tarro tutti professionisti di altissimo livello che continuano a diffondere informazioni serie e non allarmistiche. Ammesso e non concesso che chi è stato ingaggiato da un network debba rispettarne la politica editoriale, quel che non è accettabile e si configura come una ferita alla dignità, alla libertà di tutti, è che il mancato rinnovo del contratto non è avvenuto perché scaduto, ma in considerazione di opinioni e prese di posizione esternate nella mia vita privata, che non è al servizio o al soldo delle linee editoriali di nessuna emittente pubblica o privata che sia. Forse qualcuno sarà contento, anche se proprio non capisco come si possa essere contenti che una persona perda il lavoro soprattutto in questo periodo storico, se non si capisce che questo è un attentato alla libertà di espressione e di azione e che quindi ognuno di voi potrebbe subire lo stesso trattamento ed essere cacciato dal lavoro per qualsiasi motivo in qualsiasi momento, siamo davvero un paese perduto piegato al pensiero unico e dominante. I commenti offensivi o di derisione saranno cancellati e gli utenti bloccati.

Un post condiviso da Daniela Martani (@danielamartani) in data:

 La donna ha concluso il suo forte pensiero aggiungendo che questa vicenda che la vede da vicino dovrebbe essere presa come una violenza non solo inflitta a lei, ma ai diritti di tutti.