Home Cinema Elena Sofia Ricci, la foto è un vero e proprio tuffo nel...

Elena Sofia Ricci, la foto è un vero e proprio tuffo nel passato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:47
CONDIVIDI

Uno scatto risalente al passato. Questo è ciò che ha recentemente caratterizzato il profilo Instagram di Elena Sofia Ricci.

Elena Sofia Ricci

Elena Sofia Ricci è senza alcun dubbio una delle attrici più amate e conosciute del piccolo schermo. Indimenticabili i suoi ruoli in ‘I Cesaroni’ e ‘Che Dio ci aiuti’, giusto per citare qualche fiction che l’ha vista protagonista. La donna ultimamente è diventata una vera e propria star sui social network, dove è seguitissima. Ed ecco che un suo ultimo post ha attirato l’attenzione di tutti. Ma di che cosa si tratta? I ricordi sono davvero tanti e riaffiorano tutti insieme.

LEGGI ANCHE -> Elena Sofia Ricci, ecco il grande annuncio: fan in visibilio

Elena Sofia Ricci, una foto che è un tuffo nel passato: quanti ricordi

Elena Sofia Ricci

L’immagine che è stata condivisa sul suo profilo Instagram risale a ben 30 anni fa, più precisamente è datata 1990. In quell’anno infatti Elena si portata a casa un premio importantissimo, ossia il David di Donatello. Un riconoscimento arrivato come miglior attrice protagonista nel film ‘Ne Parliamo Lunedì’, diretto da Luciano Odorisio. Ed ecco che lo scatto pubblicato la immortala proprio in quella famosissima e celebre pellicola, in cui l’attrice aveva il ruolo della giovane Alba. Un tuffo nel passato di altissimo livello.

View this post on Instagram

Ne parliamo lunedì . . . #lucianoodorisio #ricordi #Alba

A post shared by Elena Sofia Ricci OfficialPage (@elenasofiaricci_officialpage) on

LEGGI ANCHE -> Elena Sofia Ricci, ecco chi è suo marito Stefano Mainetti, c’è un incredibile retroscena

Osservando l’immagine, si viene senza alcun dubbio colpiti dalla bellezza e dal fascino dell’attrice. Un qualcosa che è stato sottolineato anche nei tanti commenti, tra cui spiccano di Roberta Giarrusso, Camilla Filippi e Michela Andreozzi. Insomma, anche alcune sue colleghe hanno apprezzato questo ricordo. E chissà che la nativa di Firenze non sia in realtà per loro una sorta di modello e di vera e propria ispirazione. D’altronde, vedendo la sua carriera, non si può non pensare che, in un certo senso, possa essere davvero così.