Home Televisione Pierluigi Diaco e Corinne Clery, lite in diretta: “Dici bugie”

Pierluigi Diaco e Corinne Clery, lite in diretta: “Dici bugie”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53
CONDIVIDI

Pierluigi Diaco e Corinne Clery hanno avuto una lite in diretta molto forte ad Io e Te: ecco che cos’è successo su Rai Uno all’improvviso.

corinne clery
Corinne Clery

Quest’oggi ad Io e Te è accaduto qualcosa di davvero inaspettato che nessuno si sarebbe mai immaginato: c’è stato uno scontro tra Corinne Clery e Pierluigi Diaco in diretta nel salotto dei sentimenti su Rai Uno.

Lo scontro è avvenuto durante la classica intervista di inizio puntata in cui c’era anche ospite Serena Grandi. Ad un certo punto di è toccato il tema dei reality: come sappiamo, infatti, la famosa attrice di origini francesi ha preso parte anni fa al Grande Fratello e lei ha confessato che è stata una grande opportunità per guardarsi dentro e fare pace con sé stessa, grazie anche all’aiuto di psicologi che le parlavano attraverso i microfoni.

Questo fatto non è proprio piaciuto al conduttore che, ad un certo punto, a precisa domanda provocatoria dell’ospite: “Credi che io dica bugie?” Ha risposto con un inaspettato: “Io penso di sì.”

TI POTREBBE INTERESSARE: Angelo Costabile ex fidanzato Corinne Clery: ha rischiato di morire

Pierluigi Diaco-Corinne Clery, lite in diretta: “Penso tu dica bugie”

pierluigi diaco
Pierluigi Diaco

Una lite che ha fatto davvero rimanere senza parole tutti i fan del noto programma che erano soliti guardare un clima davvero molto più tranquillo in studio. In tutto questo l’altra ospite, Serena Grandi, è rimasta anche lei senza parole e non sapeva proprio come intervenire.

Alla fine, però, il tutto si è concluso pacificamente visto e considerato che entrambi sono rimasti fermi sulle loro posizioni e non sono riusciti a trovare il punto d’incontro.

TI POTREBBE INTERESSARE: Corinne Clery e suo figlio sempre più lontani: il dramma dell’attrice

Insomma, una scena davvero insolito per un programma che ha sempre dimostrato di sapere scandagliare l’animo umano in tutti i suoi sentimenti più profondi e che non è solito accogliere nei propri studi delle liti.