Home Cinema Martin Eden, il sogno di Pietro Marcello con Luca Marinelli

Martin Eden, il sogno di Pietro Marcello con Luca Marinelli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:33
CONDIVIDI

Martin Eden è un sogno, che ha realizzato in maniera totalmente postmoderna Pietro Marcello. Protagonista è Luca Marinelli. Stasera si gioca miglior film ai David di Donatello 2020.

Martin Eden
Martin Eden

Il film del 2019, della durata di 129 minuti, è tratto dal romanzo del 1909 di Jack London in maniera libera. Presentato alla 76esima mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia ha visto Marinelli vincere la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile. La sceneggiatura è curata da Marcello insieme a Maurizio Braucci. Il film è stato distribuito in Italia dalla 01 Distribution e vede la fotografia di Alessandro Abate e Francesco Di Giacomo. Il montaggio è stato affidato a Aline Herve e Fabrizio Federico. Le musiche invece sono di Marco Messina e Sacha Ricci. Nel cast troviamo anche Carlo Cecchi, Marco Leonardi, Pietro Ragusa e Giustiniano Alpi tra gli altri.

Leggi anche —> Pinocchio

Martin Eden, Pietro Marcello sogna con Luca Marinelli

Martin Eden è un sogno postmoderno. Pietro Marcello riesce a trasferire una somma di materiali cinematografici con astuta sapienza e veicolandoli all’interno di un contesto straordinariamente pervaso di misticismo. Alle immagini documentarie vengono mescolate delle parti fictionali e la lunga durata non si sente per niente. La critica si è divisa, mentre il pubblico ha alzato le sopracciglia. Va però ricordato che non è un film per tutti ma sicuramente adatto ai cinefili più incalliti.

Leggi anche —> La Paranza dei bambini

D’altronde Pietro Marcello già l’aveva fatto vedere con le sue opere precedenti. Una su tutte La Bocca del Lupo, film straordinario che ha fatto discutere molto. L’uomo ricorda senza dubbio Jean Luc Godard grazie alla sua personalità e alla voglia di applicarsi all’interno dello studio delle immagini. Staremo a vedere se riuscirà a vincere il premio come Miglior Film anche se è davvero difficile se si considera che se la vede contro film come Pinocchio, Il Traditore, La Paranza dei Bambini e Il Primo Re.