Home Cinema Ferzan Ozpetek, la sua scelta commuove il pubblico

Ferzan Ozpetek, la sua scelta commuove il pubblico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:50
CONDIVIDI

Ferzan Ozpetek ha dimostrato ancora una volta di essere persona di grandissimo cuore. Rimane interessante vedere come il regista italiano d’adozione abbia vissuto la quarantena.

Ferzan Ozpetek
Ferzan Ozpetek

L’appello lanciato è quello di istituire una “Giornata dei camici bianchi” da celebrare ogni anno il 20 febbraio. Tutto è nato quando l’artista ha sentito al telefono i racconti di suoi amici medici che hanno deciso di lasciare Roma per andare a settentrione a dare una mano in questo periodo di emergenza sanitaria. L’idea è quella di “onorare l’impegno e il sacrificio di tutti gli operatori sanitari durante questo periodo”. L’iniziativa è stata subito appoggiata dalla Siae che ha lanciato una petizione e inoltre inviato un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Ferzan Ozpetek, la sua scelta commuove il pubblico

Ferzan Ozpetek
Ferzan Ozpetek

Come riportato da Leggo Ferzan Ozpetek ha sottolineato: “Vorrei che se un bambino tra dieci anni ci chiedesse cosa vuol dire questa festa potessimo raccontare le storie di donne e uomini che hanno lavorato sacrificandosi per gli altri. Sarà anche una giornata di ricordo per quelli che hanno perso la loro vita. Soprattutto sarà una giornata di festa e ringraziamento per chi lavora negli ospedali. Perché sono persone che non vogliamo o possiamo dimenticare alla fine di questa emergenza”.

Perché il 20 febbraio? La scelta è stata suggerita da Luciana Littizzetto. Quel giorno, che sembra così lontano ma è “solo” di due mesi fa, l’anestesista dell’ospedale di Codogno Annalisa Malara ha scoperto che il 38enne Mattia era il paziente uno, aveva contratto il Coronavirus. Alla domanda di Ozpetek sono scesi in piazza anche molti altri nomi dello spettacolo per la precisione 144. Tra questi ricordiamo Alessandro Cattelan, Andrea Bocelli, Andrea Purgatori, Alba Rohrwacher, Diodato, Carlo Verdone, Alessandro Gassman, Caterina Caselli, Albano Carrisi, Carla Signori, Carlo degli Esposti e Ambra Angiolini tra gli altri.