Home Televisione Pierluigi Diaco disperato: il suo sogno è irrealizzabile, ecco perchè

Pierluigi Diaco disperato: il suo sogno è irrealizzabile, ecco perchè

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:42
CONDIVIDI

Pierluigi Diaco ha svelato qual è il suo sogno nel casseto insieme a suo marito Alessio Orsingher. Il suo desiderio tuttavia è al momento irrealizzabile.

pierluigi diaco
Pierluigi Diaco

Pierluigi Diaco ha avuto modo di svelare quello che può essere ritenuto a tutti gli effetti un vero e proprio sogno nel cassetto della propria vita insieme a suo marito Alessio Orsingher che nella vita ha scelto la sua stessa strada, ossia quella del giornalismo, seppur in un’azienda diversa ossia La7.

I due, che ormai fanno coppia fissa da tantissimi anni, hanno come sogno in comune quello di adottare un figlio e diventare così a tutti gli effetti genitori.

In Italia, tuttavia, l’adozione per le coppie omosessuali non è ancora possibile e questo rende il sogno del conduttore di Io e Te sostanzialmente irrealizzabile.

Questo rappresenta un vero e proprio obiettivo di vita che tuttavia, per le leggi vigenti oggi in Italia, oggi è impossibile.

TI POTREBBE INTERESSARE: Alessio Orsingher marito Pierluigi Diaco: “Gli devo tutto”

Pierluigi Diaco disperato: il suo sogno impossibile

Alessio Orsingher marito Pierluigi Diaco

Pierluigi Diaco e Alessio Orsingher tuttavia si possono consolare con il loro “figlio”…non umano. Si tratta del cane Ugo, un bellissimo bassotto che è protagonista degli scatti social di “Piggi”, uno degli speaker radiofonici più amati di tutta Italia nonché il conduttore televisivo di Io e Te e Io e Te Di Notte, che ha sempre fatto della gentilezza e del dialogo sereno il suo punto di forza.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pierluigi Diaco, in lacrime per il marito: cosa è successo?

Ecco che cos’ha detto a riguardo:

“Naturalmente non possiamo avere dei figli. Qualora un giorno la legge permettesse l’adozione a me farebbe molto piacere poter adottare un bambino. Ovviamente un animale domestico non è un surrogato e non è neanche paragonabile, ma avere un altro essere vivente dentro casa ti da la sensazione che puoi fare qualcosa per qualcun altro.”