Home Televisione Bethany Stout ‘Vite al Limite’: come sta oggi

Bethany Stout ‘Vite al Limite’: come sta oggi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:41
CONDIVIDI

Andrà in oggi su ‘Real Time’ la trasmissione ‘Vite al Limite’. La protagonista della puntata odierna sarà Bethany Stout. Ecco la sua storia.

Bethany Stout

Oggi su Real Time andrà in onda ‘Vite al limite’. La trasmissione narra di persone che cercano di ridurre il loro peso attraverso un vero e proprio percorso di riabilitazione, dove sono seguite dal dottor Nowzaradan, chirurgo di origini iraniane.. La protagonista della puntata odierna sarà Bethany Stout. Ma qual è la sua storia?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> John e Lonnie Hambrick Vite al limite: un rapporto difficile

Bethany Stout ‘Vite al Limite’: ecco la sua storia

Dottor Nowzaradan
Dottor Nowzaradan Vite al limite

La donna protagonista del noto programma ha 40 anni, vive ad Alva, in Oklahoma, e all’inizio del suo percorso pesava ben 274 kg. Durante i mesi della cura con il dottor Nowsaradan ha dimagrito però fin da subito di 70 chili. Altri 25 sono stati invece persi soltanto dopo l’operazione chirurgica. Il tutto quindi ha portato a un totale di 95 kg per arrivare così a pesare 228 chilogrammi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> June McCamey Vite al limite: sconvolta dalla morte del figlio

Ma come sta oggi la donna? Su di lei si hanno pochissime notizie, nonostante abbia addirittura aperto un suo blog personale. Bethany Stout ha però affermato e comunicato a tutti coloro che la seguono che non può parlare del suo peso e dell’evoluzione della sua situazione, in quanto vincolato da un contratto e da altri aspetti di tipo legale. Ogni discussione e rivelazione è quindi rinviata a dopo la messa in onda e la trasmissione della puntata che la vede protagonista. Al momento quindi non ci sono vere e proprie news che la riguardano. Non resta così che attendere cosa accadrà a ‘Vite al limite’ e se la 40enne riuscirà a migliorare le sue condizioni e a perdere i chili necessari e richiesti all’inizio del suo percorso. I segnali comunque sembrano essere più che positivi.