Home News Serena Rossi ha vinto il Nastro Speciale per “Io sono Mia”: Mimì...

Serena Rossi ha vinto il Nastro Speciale per “Io sono Mia”: Mimì mi ha cambiato la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55
CONDIVIDI

Serena Rossi ha vinto il Nastro Speciale per “Io sono Mia”. L’attrice racconta come Mimì le ha cambiato la vita e anticipa i suoi progetti futuri.

Serena Rossi vince il Nastro Speciale

Serena Rossi non solo ha conquistato il cuore del pubblico per la sua interpretazione di Mia Martini nel film tv “Io sono Mia” ma vince anche il Nastro Speciale 2019.

Questo è decisamente il suo anno, sia dal punto di vista personale che lavorativo. Non solo la sua interpretazione di Mimì le è valsa premi e riconoscimenti ma, nel corso di una puntata di Domenica In, ha ricevuto in diretta la proposta di matrimonio da parte del suo compagno.

Non solo, sempre nella stessa occasione la sorella di Mia Martini, Olivia Berté, ha deciso di donarle la chitarra di Mimì. Insomma, un trionfo dopo l’altro per l’attrice che ha in programma per il prossimo autunno ancora tanti progetti. Ecco quali.

Serena Rossi vince il Nastro Speciale

Serena Rossi ha trionfato nuovamente ai Nastri d’Argento, dopo il bis dello scorso anno si è portata a casa il Nastro Speciale 2019 per la sua interpretazione di Mia Martinim nel film tv dedicato alla vita della straordinaria interprete, Io sono Mia.

A Taormina, dove ha avuto luogo la cerimonia di premiazione, l’attrice partenopea ha parlato di quanto Mimì le abbia cambiato la vita, “continuo a portarmi dietro tante cose belle che mi ha lasciato” racconta commossa.

Diabolik

Presto nelle sale approderà una pellicola dedicata al Re del Terrore, l’affascinante ladro Diabolik. Serena Rossi sarà presente nella pellicola, ma come scherza anche lei non nel ruolo di Eva Kant “come i miei colori suggeriscono” , l ruolo della bellissima fidanzata e complice del protagonista è infatti di Miriam Leone.

C’è chi è pronto a scommettere che Serena interpreterà la parte di Altea, la fidanzata dell’antagonista di Diabolik, l’ispettore Ginko.