Home News Simone Coppi e Manuela Arcuri, la beffa che fa ancora male

Simone Coppi e Manuela Arcuri, la beffa che fa ancora male

Simone Coppi e Manuela Arcuri è un altro tassello dell’incredibile vicenda su Pamela Prati. Ma questa volta è stata l’attrice a essere vittima.

simone coppi e manuela arcuri

Anche Manuela Arcuri sembra essere stata una vittima di Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, le due manager che hanno beffato Pamela Prati arrivando addirittura a organizzare un matrimonio. Ma l’attrice romana non si è lasciata ingannare, ecco perché.

Simone Coppi e Manuela Arcuri: una coppia fantasma

La vicenda di Pamela Prati ha risvegliato un lontano ricordo di Manuela Arcuri, la quale non ha tentennato nemmeno un secondo nel raccontare cosa le sia capitato tanti anni fa.

L’attrice romana rivela di essere stata raggirata anche lei dalle manager Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo. Lo ha detto durante un’intervista a Storie Italiane di Eleonora Daniele.

Per lei si è trattato di un gioco perverso messo in atto dalle due donne che volevano sfruttare le sue fragilità. Tutto è accaduto 10 anni fa, in momento in cui l’attrice era single e proprio per questo è cascata nella trappola.

Infatti Pamela Perricciolo avrebbe insistito affinché la Arcuri iniziasse una frequentazione con Simone Coppi. Dalle foto sembrava un bel ragazzo, ha parlato molte volte al telefono con lui e addirittura è stata accompagnata dalla manager a vedere la sua casa. Ma di Simone non si è mai vista l’ombra.

Dopo circa un mese Manuela Arcuri si è resa conto che fosse tutta una finzione. Non ha mai conosciuto quest’uomo e non sa chi sia. Le è rimasto un profondo senso di tristezza e la consapevolezza di essere stata raggirata solo per una gratificazione personale della Perricciolo.

L’attrice condanna le due manager:” Manipolano le persone per il piacere di farlo. Vanno avanti da molti anni. È solo un gioco perverso e malato”.

Stasera sarà ospite a Live non è la D’Urso e chi sa quali altre scandalose verità usciranno fuori durante l’intervista con Barbarella.